Un risultato assolutamente a sorpresa, quello del dato di ascolti ottenuti al debutto da "La sai l'ultima?" con Ezio Greggio, format di Canale 5 tornato in onda dopo diversi anni di assenza dal piccolo schermo. La notizia ha fatto particolare rumore per il confronto impietoso con "La Traviata" riletta da Franco Zeffirelli che Rai1 ha trasmesso in contemporanea. Numeri che devono certamente far riflettere sui gusti del pubblico generalista.

Il conduttore Ezio Greggio, tornato alla conduzione di un programma in prima serata dopo molti anni, non ha potuto fare a meno di festeggiare come è d'uopo fare di questi tempi, attraverso i social, con un tweet direttamente da Toronto in cui ha ringraziato i suoi telespettatori. Ma i numeri per i quali ha esultato Greggio non sono esattamente aderenti ai reali dati di ascolto. Il conduttore de "La sai l'ultima?" parla di 4,5 milioni di telespettatori, che tuttavia non corrisponde alla cifra riportata da Auditel nel consueto calcolo dell'ascolto medio (sta a significare una media dei telespettatori riscontrati nei vari momenti di rilevazioni spalmati nel corso della serata.

Probabilmente il riferimento utilizzato dal conduttore è quello del picco massimo di telespettatori raggiunti durante la serata, parametro che non può rappresentare un quadro completo della serata. Per quanto "La sai l'ultima?" abbia vinto la sfida di ascolti della prima serata, i numeri sono diversi da quelli riportati da Greggio: la trasmissione di Canale 5 ha in realtà catalizzato l'attenzione di 3.474.000 spettatori pari al 21.1% di share. In contemporanea Rai1 con La Traviata zeffirelliana, che ha visto in scena Daniel Oren, Aleksandra Kurzak (Violetta), Pavel Petrov (Alfredo) e Leo Nucci (Germont), si è fermata a 1.927.000 spettatori, pari al 12.5% di share.