Era molto attesa la presenza di Emma Marrone a "20 anni che siamo italiani", lo show condotto da Vanessa Incontrada e Gigi D'Alessio. Ed ha fatto un certo effetto la scelta artistica di un omaggio a Roberto Murolo e Mia Martini con l'ormai classico "Cu' mme", che Emma Marrone e D'Alessio hanno cantato venerdì sera. A dispetto dell'enorme difficoltà interpretativa di un pezzo reso celebre da due icone della musica napoletana e nazionale, l'esibizione dei due verrebbe definita molto convincente se utilizzassimo il linguaggio dei talent show.

Un omaggio che pare approvato a larga maggioranza anche dai commenti simultanei sui social. La presenza di Emma Marrone è in questo senso una garanzia, vista l'enorme popolarità di cui Emma Marrone gode nell'universo web, per quanto in passato non sia stata esente da casi di pesanti insulti attraverso piattaforme come Instagram e Twitter.

Il 2019 di Emma Marrone

Intanto Emma Marrone, che durante la serata ha poi cantato il suo singolo "Stupida allegria", può essere soddisfatta per l'esito di questo 2019 dal punto di vista discografico, che l'ha vista tornare di nuovo al primo posto nelle classifiche di ascolti e vendite del suo ultimo album, unica donna insieme a Giordana Angi a esserci riuscita quest'anno. Un anno complesso, quello che si avvia al termine, nel corso del quale Emma Marrone ha anche dovuto affrontare un nuovo intervento a causa del ripresentarsi di problemi di salute che l'avevano purtroppo già coinvolta in passato. Intervento che divenne inevitabilmente una notizia indipendentemente nazionale, vista la ragionevole apprensione per un problema che la cantante aveva già avuto in passato, e vista anche la modalità dell'annuncio:

Ho avuto paura – aveva detto Emma a Verissimo – Credo che sia stata la cosa che ho detto subito a mia mamma quando mi ha raggiunto prima dell’intervento. Già dirlo mi ha liberato da un peso. Continuerò sempre ad avere paura perché così evito di fare passi sbagliati e capisco il valore del coraggio.