Momento di commozione a Tu Sì Que Vales, lo show di Canale 5 regala spesso dei momenti di forte intensità e anche nella seconda puntata non sono mancati. Tra gli aspiranti talenti che si sono presentati al cospetto dei giudici c'è anche una donna di nome Elisabetta, che si presenta esibendosi in una toccante canzone di Mia Martini. Il brano in questione è "Donna" e cantandolo non riesce a trattenere la commozione.

L'emozione prima della performance

Partono le prime note della canzone in sottofondo e sul momento di iniziare, la commozione e l'emozione già iniziano a farsi spazio sul volto di Elisabetta che chiede di poter ripetere riprendere daccapo l'esibizione: "Scusatemi, io, sono emozionata e ho sbagliato le parole", dice visibilmente mortificata. Subito la rassicura Maria De Filippi: "Non preoccuparti, può capitare". Rincuorata, Elisabetta può dare inizio alla sua performance, mostrando di avere una bellissima voce e di cantare questo brano con potenza ed un'intensità fuori dal comune. Conclusa la canzone, non riesce a trattenere le lacrime che le rigano il viso e prontamente cerca di asciugare con il dorso della mano.

La storia di Elisabetta

A questo punto è sempre Maria De Filippi ad intervenire, incuriosita da quanto è accaduto e chiede alla donna: "Perdonami, possiamo capire che succede? Ho capito che all'inizio ti sei emozionata e puoi aver sbagliato, ma queste lacrime? Come mai?". Visibilmente emozionata Elisabetta risponde raccontando la sua storia:

Le lacrime sono perché questo brano parla di donne violate e io sono una di quelle. Avrei potuto portare un brano più conosciuto, più noto, ma questo brano fa parte di me ed è per questo che ho deciso di cantarlo, soprattutto adesso che in Italia ci sono tante donne che devono lottare contro la violenza. Non è facile liberarsi dall'oppressione, ma si può riuscire.

Una confessione a cuore aperto che emoziona il pubblico, che non esita ad applaudire il coraggio di Elisabetta che viene ringraziata anche da Teo Mammucari e Gerry Scotti: "Ne ho sentite di persone che cantano usando la tecnica, ma a te si sente proprio l'anima" le dice il conduttore romano e aggiunge il volto di Chi vuol essere milionario: "Ti ringrazio perché se fossi una donna avrei voluto cantare questa canzone come te, e da uomo avrei voluto scrivere un pezzo così bello, grazie per averlo portato in auge".