116 CONDIVISIONI
5 Aprile 2016
16:02

Dragon Ball GT compie 15 anni, la terza serie con Goku è ancora molto criticata

Le avventure di Goku, della nipotina Pan e di Trunks in giro per l’universo sono andate per la prima volta in onda il 5 aprile 2001.
116 CONDIVISIONI

Dragon Ball GT, la terza serie anime tratta dal famosissimo manga Dragon Ball di Akira Toriyama, compie oggi 15 anni. La prima puntata dela serie, realizzata e scritta esclusivamente dalla Toei Animation per il mercato audiovisivo, andava in onda per la prima volta in Italia il 5 aprile 2001 seguendo la scia del grandissimo successo che i primi due capitoli dell'anime avevano riscosso in Italia e nel mondo. Le avventure di Goku in quegli anni hanno rappresentato un vero e proprio caso mediatico. È cosa rara, la storia del cinema insegna, che un sequel riesca a godere pienamente di quel successo di critica e pubblico a cui una produzione aspira. Non è il caso di Dragon Ball che con il secondo capitolo Dragon Ball Z e lo sviluppo delle origini di Goku, discendente della stirpe dei Saiyan, ha settato un vero e proprio standard nel mondo del fumetto manga e dell'animazione.

La trama di Dragon Ball GT

Cinque anni dopo la sconfitta di Majin Bu, la Terra vive finalmente un periodo di pace da lungo tempo. Il nostro Goku è oggi un padre di famiglia maturo (si stima che gli avvenimenti della saga GT si siano svolti a 40 anni dal primo incontro che il Saiyan ha avuto con Bulma) che non ha però perso il vizio per gli allenamenti. Lo ritroviamo di ritorno da un lungo allenamento con Ub, il ragazzino in cui si è reincarnato il Majin Bu originale, quando a causa dell'invocazione del drago Red Shenron realizzata maldestramente da Pilaf, il nostro eroe si ritrova di nuovo in forma di bambino. Per tornare alla sua forma originale, Goku dovrà viaggiare nello spazio alla ricerca di nuove sfere del drago e lo farà in compagnia della sua nipotina, la figlia di Gohan, Pan e di Trunks, il figlio di Vegeta e Bulma.

Le critiche a Dragon Ball GT

Come dicevamo, è davvero difficile che un sequel non sia esente da critiche. Se "Dragon Ball Z" è considerato come il capitolo principale dell'intera saga, nondimeno le prime avventure con Goku alle prese con il Fiocco Rosso e il pericoloso Tai Pai, la serie di "Dragon Ball GT" ha deluso le aspettative di molti fan della serie che sono arrivati addirittura a disconoscerla. Una posizione dura dovuta dal fatto che la serie GT è stata realizzata e pensata solo per il mercato della televisione. Non è ispirato a tavole di Akira Toriyama o a fumetti o inserti speciali, né l'autore originale ha lavorato direttamente alla lavorazione di questo terzo capitolo.

Definito "repellente" dalla redazione di IGN, l'anime ha però riscosso grandissimo successo in Italia. Come detto, il fatto di aver mandato in onda la prima puntata nel 2001, in piena febbre per Goku e i Saiyan, ha giovato agli ascolti in pari con la seconda saga, la più amata, e superiori in maniera schiacciante nel confronto con la prima serie.

La sigla di Dragon Ball GT cantata da Giorgio Vanni

Sono numerose le differenze tra la versione originale e quella per il mercato italiano, su tutte la sigla firmata ancora una volta da Giorgio Vanni. L'edizione originale presente due sigle diverse, come di consueto nella tradizione giapponese, mentre per l'edizione italiana la canzone "Dragon Ball GT" apre e chiude ogni puntata. Scritta da Alessandra Valeri Manera, da Max Longhi e dallo stesso Giorgio Vanni, la canzone chiude la trilogia di sigle dedicate al mondo di Goku tutte curate dallo stesso terzetto di autori ("Dragon Ball" e "What's my destiny, Dragon Ball?").

Dragon Ball e la serie inedita

Proseguono i lavoro su una serie inedita di Goku dal titolo provvisorio "Dragon Ball Super". Sono poche le anticipazioni a riguardo, ma sembra che nell'universo di Goku sono pronti a comparire nuovi amici e nuovi nemici anche più pericolosi dei precedenti. È quanto promesso dal responsabile del progetto Osamu Nozaki, numero uno di Fuji Tv che ha affidato la regia della serie a Kimitoshi Chioka per una stagione supervisionata e scritta da Akira Toriyama.

116 CONDIVISIONI
Black Goku è il nuovo nemico di Dragon Ball Super
Black Goku è il nuovo nemico di Dragon Ball Super
La festa di compleanno in stile Dragon Ball: il festeggiato arriva sulla Capsula di Goku
La festa di compleanno in stile Dragon Ball: il festeggiato arriva sulla Capsula di Goku
97 di Super Viral
Goku e Vegeta sono identici, il video sui personaggi di Dragon Ball diventa virale
Goku e Vegeta sono identici, il video sui personaggi di Dragon Ball diventa virale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni