39 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Doctor Who fa 50 anni, episodio celebrativo in 75 nazioni

Una notizia gela i fan italiani della serie inglese che, in occasione del suo 50esimo anniversario, trasmetterà un episodio celebrativo in contemporanea in ben 75 nazioni. Tranne l’Italia, appunto, ma un tweet di Rai 4 rivela: “Come previsto, ci saremo anche noi”.
39 CONDIVISIONI
Immagine

Se non avete mai sentito parlare delle avventure del Dottore, forse è il caso che vi cominciate a chiedere perché 75 paesi trasmetteranno in simultanea l'episodio che ne celebra i suoi cinquant'anni. Se invece sapete tutto del viaggiatore del tempo e dello spazio, allora cominciate a dannarvi per capire come fare a non perdervi lo show in simultanea previsto per il prossimo 23 novembre. Proprio così: "Doctor Who" celebra i suoi 50 anni dalla prima messa in onda, con un episodio speciale da 75 minuti che sarà trasmesso in 75 nazioni e in contemporanea: "The Day of the Doctor". In Inghilterra ci saranno addirittura 200 sale cinematografiche che ne hanno già annunciato la proeizione ed hanno cominciato a dare la possibilità ai fan di ordinare i biglietti.

Viaggiatore del tempo (e di fusi orari). Ad interpretare il Dottore sarà ancora Matt Smith, sarà l'atto finale prima che nel 2014 subentri Peter Capaldi, annunciato il 4 agosto scorso come nuovo interprete dell'alieno viaggiatore del tempo che, in riferimento all'episodio celebrativo, viaggerà anche tra i vari fusi orari:

Abbiamo voluto creare un evento davvero internazionale per tutti fan del Dottore sparsi per il mondo. La trasmissione simultanea e le proiezioni cinematografiche sono il giusto tributo al compleanno del nostro Signore del Tempo.

Il giallo italiano. Le avventure del Dottore vanno in onda in Italia su Rai 4 e, nonostante i rumors avessero dato per certo la partecipazione dell'emittente semigeneralista all'evento, la lista ufficiale pubblicata dalla BBC non include il nostro paese. C'è anche la Namibia tra le nazioni pronte a trasmettere, per dirne una.  Il clamore che la notizia ha suscitato ha costretto l'emittente a rettificare la BBC che dal suo account ufficiale twitta:

Ma la lista della BBC continua ad essere orfana dell'Italia. Per adesso.

39 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views