6 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Dayane Mello si difende per l’abito hot a Venezia: “Adoro stare nuda ed è il mio lavoro”

La modella brasiliana ha raccontato come sia nata davvero l’idea del red carpet con gli abiti succinti indossati da lei e Giulia Salemi che tanto scalpore hanno fatto alla Mostra del Cinema di Venezia.
A cura di A. P.
6 CONDIVISIONI
Immagine

Dayane Mello ha fatto letteralmente scalpore con quella passerella alla mostra del cinema di Venezia, più di un mese fa, quando insieme a Giulia Salemi scosse l'opinione pubblica mostrandosi quasi nuda nel suo abito viola succinto. Ospite di Barbara D'Urso a Domenica Live, la modella brasiliana, ha raccontato come fosse nata l'idea di quel red carpet e quanto sia stata casuale e tempestiva (come ha spiegato ai microfoni di Fanpage anche Giulia Salemi), essendo stata di fatto invitata a prendere parte a quell'uscita pubblica poche ore prima che accadesse il fatto:

Sono stata initata dal mio caro amico Matteo. Mi ha invitato una notte prima chiedendomi di fare il red carpet di Venezia, chiedendomi di indossare i suoi vestiti. C'erano diversi vestiti tra i quali scegliere, anche se lui mi aveva detto gli avrebbe fatto piacere quello. Non sapevo sarebbe andata a finire così, mi hanno chiamato da tutto il mondo, ma continuo a dire che è il mio mestiere, che l'ho già fatto altre volte.

Poi in uno slancio di onestà pura, nuda e cruda (è proprio il caso di dirlo), ha affermato come per lei sia assolutamente normale stare senza veli, trattandosi fondamentalmente di una cosa che riguarda la sua professione: "E comunque io adoro stare nuda, è una cosa che mi piace, quando arrivo a casa mi spoglio subito perché mi piace proprio. E' involontario". La conduttrice ha anche raccontato come la Mello abbia scoperto, nel corso degli anni, di avere una famiglia molto più numerosa di quanto credesse. Ha infatti scoperto di avere diversi fratelli e sorelle sparsi in giro per il mondo. Proprio nelle ultime settimane è stata contattata da una persona che ha detto di essere sua sorella. Davanti al racconto della storia, Dayane si è commossa:

Sono davvero fortunata in questo momento, in cui dovrei occuparmi di mia figlia e arriva una sorella di cui ho davvero bisogno

6 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views