video suggerito
video suggerito

Dalla Rai: “‘La storia siamo noi’ non chiude, termina solo il contratto di Giovanni Minoli”

Luigi Gubitosi, direttore generale della Rai, ha informato i telespettatori che il programma Rai non chiuderà, ma perderà “solo” il suo conduttore Giovanni Minoli: “Noi ora tendiamo a impiegare le forze interne e non a rinnovare i contratti di chi va in pensione”.
A cura di Eleonora D'Amore
138 CONDIVISIONI
Immagine

La notizia della chiusura della trasmissione La storia siamo noi ha non poco agitato gli animi dei telespettatori italiani, urtati dalla decisione improvvisa della Rai di sopprimere uno dei programmi culturali più apprezzati della televisione nazionale. Luigi Gubitosi, direttore generale della rete ammiraglia, è allora intervenuto per rispondere ai numerosi quesiti dei giornalisti, specificando che il noto programma non chiuderà i battenti, bensì perderà "solo" il suo conduttore storico:

La Storia siamo noi non chiude. Termina semplicemente il contratto con Giovanni Minoli che era andato già in pensione tre anni fa ed aveva avuto un contratto triennale per i 150 anni dell'Unità d'Italia che scade il 31 maggio. […] C'è soddisfazione per quanto fatto finora da Minoli e lo ringraziamo e ci auguriamo che in futuro possa anche fare qualcosa in collaborazione con la Calandrelli. Il format de ‘La storia siamo noi' è comunque di proprietà della Rai e noi ora tendiamo a impiegare le forze interne e non a rinnovare i contratti di chi va in pensione.

Stando a quanto riporta Repubblica.it, la separazione tra Giovanni Minoli e la Rai non deve essere stata però del tutto tranquilla, dal momento che lo staff del giornalista ha così commentato la notizia: "la Rai è padrona di fare ciò che vuole con i suoi programmi, anche di farli realizzare e condurre da altri, logica che, si osserva, potrebbe essere applicata anche a ‘Porta a Porta', affidandolo a qualcuno diverso da Bruno Vespa".

138 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views