video suggerito
video suggerito

Da domani c’è “Snowfall”, una serie che ci riporta a “GTA: San Andreas”

La storia di Franklin, i luoghi in cui si muove, il modo in cui parla ci ricorda tutto di SJ, protagonista dello storico videogame “GTA: San Andreas”. Da domani su Fox, un piccolo gioiello. La serie si apre con uno spettacolare piano sequenza in Technicolor che ci mostra la Los Angeles del “neighborhood”, che vi presentiamo in anteprima esclusiva.
32 CONDIVISIONI
Immagine

La "scimmia sulla schiena", quella di Burroughs, possiamo mutuarla anche per i malati di serie tv. E allora se siete a corto di "Narcos", se state aspettando la nuova di "El Chapo" e se il venerdì sera con "Gomorra" non dovesse bastarvi, domenica 26 novembre fa il suo esordio su Fox (canale 112 di Sky), "Snowfall". E non c'è miglior modo di liberarsi di "quel peso" sulla schiena che guardare una serie che ci porta nella Los Angeles del 1983, l'anno in cui cominciò a nevicare il "crack" sulle coste californiane.

Dal regista di Boyz n the Hood

Creata da John Singleton, il regista di "Boyz n the Hood – Strade violente" che in questi anni si è rilanciato anche in tv firmando le regie di "Empire", "Il caso O.J. Simpson" e "Billions", la serie si apre con uno spettacolare piano sequenza in Technicolor che ci mostra la Los Angeles del "neighborhood", che vi presentiamo in anteprima esclusiva. Una fotografia viva e piena di luce, come l'ambientazione ad El Pueblo de Nuestra Señora impone, che però è in netta contrapposizione con quello che il dramma della serie. Un'illusione, un unico momento di gioia prima di un precipizio lungo 10 episodi, già rinnovati per una seconda stagione.

Come in GTA: San Andreas

Bastano poche scene e si viene subito risucchiati in quello che è il mood della serie, tra "The Wire" e "Miami Vice" fino a scomodare l'esperienza videoludica di "GTA: San Andreas". Perché il cammino di Franklin Saint (uno straordinario Damson Idris) ci sembra vicino a quello di SJ, il protagonista dell'episodio del videogame Rockstar pubblicato nel 2004. Franklin è uno spacciatore ambizioso che prova a entrare nel giro della cocaina, quando gli viene proposto un business più redditizio perché economico: il crack. Inizia così la scalata verso il potere e il successo di Franklin mentre si muovono le storie parallele degli altri protagonisti di questo fantastico drama. Teddy McDonald, agente della CIA che finanzierà i contrabbandieri del Nicaragua, nemici giurati del governo sandinista inviso all'amministrazione Reagan e Gustavo Zapata, un wrestler che vive alla giornata e che è costretto a fronteggiare un sanguinoso clan criminale.

Da domani, 26 novembre, su Fox. Imperdibile.

32 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views