Cristina Parodi ha ricordato gli amici, e ‘maestri', scomparsi con una foto e un commovente messaggio su Instagram. Al centro lei, bellissima e agli albori di una carriera che si rivelerà molto florida, alla sua destra Maurizio Mosca e alla sua sinistra Cesare Cadeo. Al centro, un pallone, grandissima passione di tutti e tre i conduttori. È così che la Parodi decide di accompagnare le parole dedicate ai due volti della televisione italiana, scomparsi troppo presto:

Ero una bimba , al mio primo programma importante di Mediaset, Calciomania, era il 1989 o forse il 1990. Ho avuto la fortuna di lavorare con due signori , due persone meravigliose , un giornalista come Maurizio Mosca e un presentatore elegante de educato come Cesare Cadeo. Quante cose mi hanno insegnato del mestiere che allora ho incominciato ad amare. Maurizio manca da quasi dieci anni , Cesare se ne è’ andato adesso anche lui troppo presto … sono stati entrambi dei grandi maestri, due delle tante persone a cui devo dire grazie #ciaocesare #rip

La morte di Maurizio Mosca nel 2010

Nato nel 1940, Maurizio Mosca è stato una presenza importante nel panorama televisivo italiano, soprattutto di natura calcistica. I vari Guida al campionato, Calciomania, Quelli che il calcio, Controcampo e la lunghissima collaborazione con Aldo Biscardi nei suoi ‘processi' tv dedicati al mondo del pallone, gli hanno conferito l'autorevolezza giornalistica di stampo sportivo, che nel tempo ha attecchito su tutta la sua carriera.

Il 2 maggio 2006 venne ricoverato d'urgenza all'ospedale San Paolo di Milano per un'emorragia interna. Aveva sofferto di problemi epatici ed era stato operato per un tumore. Mosca morì la mattina del 3 aprile 2010 nel reparto malattie infettive del Policlinico San Matteo di Pavia. Il suo corpo fu seppellito nel Cimitero di Bruzzano, a nord di Milano e l'epitaffio sulla sua tomba ancora oggi recita: "Ho cercato di spargere allegria tra la gente".

La morte di Cesare Cadeo nel 2019

Cesare Cadeo è morto il 4 aprile scorso. Si è spento a 72 anni e le cause della morte non sono state rese note. Esordì negli anni '80 su canale 5 nel programma calcistico ‘Gol', poi iniziò la proficua collaborazione con volti molto noti e amati del piccolo schermo, da Sandra Mondaini a Mike Bongiorno. I programmi più famosi ai quali ha partecipato sono sicuramente: ‘Record', ‘Pentatlon', ‘Superflash', ‘Incontri d'estate', ‘Cadillac', la rubrica ‘Siamo fatti così' nella trasmissione ‘Buongiorno Italia', ‘Calciomania', ‘L'Italia del Giro', ‘Mai dire gol', ‘Super Festival' e ‘La sposa perfetta'. Dopo questa gratificante e duratura parentesi in Mediaset, decise di dedicarsi alla politica e così, dalla fine degli anni '90, fu assessore allo Sport della Provincia di Milano.