407 CONDIVISIONI
21 Dicembre 2018
15:43

Costantino Vitagliano: “Fabrizio Corona veniva sotto casa mia a urlare ‘Sono il nuovo Costantino'”

Ospite del programma ‘Rivelo’ condotto da Lorella Boccia, Costantino Vitagliano è tornato con la mente agli anni del successo. L’ex tronista di ‘Uomini e Donne’ ha parlato di Lele Mora poi ha svelato un episodio inedito che riguarda Fabrizio Corona. Infine, ha parlato della figlia Ayla e del rapporto con Elisa Mariani.
A cura di Daniela Seclì
407 CONDIVISIONI

Ospite del programma Rivelo, in onda ogni venerdì su Real Time, Costantino Vitagliano è tornato con la mente ai tempi in cui faceva parte dell'agenzia di Lele Mora. Il ruolo di tronista nel programma ‘Uomini e Donne' gli aveva assicurato un enorme successo. A suo dire, quando Fabrizio Corona ottenne la stessa notorietà andò a urlare sotto casa sua:

"Io ero quello che portava tanti soldi a casa. Il figlio prediletto era un altro. Penso che sia stato Fabrizio Corona, l'avete visto tutti. Con Lele Mora, con cui oggi ho ripreso il dialogo, ho sempre avuto un rapporto schietto e sincero. Per quanto riguarda Corona, da parte mia non c'era rivalità. Era lui che veniva sotto casa a urlare ‘Sono il nuovo Costantino', non ero certo io. Urlava ‘Sono il nuovo Costantino', era gasato, era diventato noto, era diventato quello che voleva. Prima Fabrizio era il marito di Nina, poi è diventato Fabrizio".

L'amore per Ayla e il rapporto con Elisa Mariani

Costantino Vitagliano ha dichiarato candidamente di aver conquistato tantissime donne, tuttavia non si sarebbe mai preso la briga di contarle perché "la donna non è un numero ma un piacere". Quindi ha parlato della sua bambina Ayla, di cui è follemente innamorato: “Mia figlia rappresenta la vita". Riguardo al rapporto con Elisa Mariani, madre di Ayla, avrebbe dichiarato: "La storia con sua madre non è né iniziata e né finita, io ho sempre tradito. La madre di mia figlia è stata una delle mie amanti di quando ero fidanzato”.

La fine del successo

L'ex tronista e modello ha raccontato che, prima di diventare famoso, ha fatto i lavori più disparati: "Io ho fatto il cubista, l'animatore, lo spogliarellista, ne ho fatte tante in precedenza, prima di arrivare a essere noto. Se ballo? Sì, mi piace l'hip-hop e il funky. Ho avuto delle fidanzate ballerine che mi insegnavano anche le coreografie, ma tu non puoi conoscerle sei troppo giovane". Infine, ha raccontato cosa è accaduto quando i riflettori si sono spenti:

"Le persone che mi stavano accanto erano tante e le più intime sono quelle che mi hanno abbandonato quando il castello è crollato. A chi mi riferisco? A tante persone, le mie ex compagne, i miei ex amici…per sette, otto anni sono stato circondato da persone. Parlo di tutto l'insieme, di quel castello dorato che vivevamo tutti insieme".

407 CONDIVISIONI
Costantino Vitagliano: "Con Alessandra Pierelli passione, litigi e tanti tradimenti da parte mia"
Costantino Vitagliano: "Con Alessandra Pierelli passione, litigi e tanti tradimenti da parte mia"
Costantino Vitagliano in lacrime: "Mia madre è morta, da allora esco di rado e ho attacchi di panico"
Costantino Vitagliano in lacrime: "Mia madre è morta, da allora esco di rado e ho attacchi di panico"
Perché Costantino della Gherardesca è partito per Pechino Express in sedia a rotelle
Perché Costantino della Gherardesca è partito per Pechino Express in sedia a rotelle
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni