Due impiegati della testata giornalistica del Tg1 sono risultati positivi al coronavirus. La notizia è stata resa nota dall'agenzia di stampa PrimaPaginaNews che scrive di "situazione allarmante e che preoccupa centinaia di collaboratori in Rai". Si legge nel lancio d'agenzia: "Un impiegato da ieri si sarebbe sentito male al lavoro e si troverebbe in terapia intensiva". Un caso positivo sarebbe stato trovato anche alla segreteria di direzione del Tg3. Si legge ancora: "Gli altri impiegati, fatti rientrare in tutta fretta, dallo smart working, nel frattempo, secondo un ordine di servizio sono stati trasferiti nello stanzone che un tempo era la redazione web del tg e anche qui senza nessuna spiegazione ufficiale, contro tutte quelle che sono le norme di distanziamento anti-Covid". 

Fanpage.it è in grado di confermare la presenza dei casi di coronavirus. Si esclude la presenza di un focolaio all'interno della sede di Saxa Rubra. Stando a quanto appreso, il nucleo speciale di Gestione Covid, la task force che si occupa di garantire la sicurezza all'interno della Rai, si è attivato in maniera corretta per espletare tutte le procedure di verifica anti covid previste dai protocolli della Rai. Le stesse norme di distanziamento anti-Covid sarebbero garantite con le opportune segnalazioni all'esterno di ogni stanza, sul massimo di persone che possono occupare spazi di lavoro, spazi comuni e postazioni. Nella lettera del Nucleo del 30 settembre si legge: "Nella mattinata odierna l'azienda ha avuto evidenza di un caso di positività che si è verificato a Roma al Tg1. Come previsto dal protocollo aziendale: è stata pianificata la sanificazione dei locali; è stato immediatamente avviato il tracciamento; congiuntamente alla Asl di competenza sono stati individuati i contatti stretti ed è stata programmata nella giornata di domani l'effettuazione del tampone molecolare; in via cautelare, come prevede la norma, gli stessi sono stati posti in permanenza domiciliare fiduciaria in attesa dell'esito dello stesso". 

La task force Rai per la gestione delle emergenze

La continuità lavorativa è comunque garantita. Sull'emergenza e gestione del Covid-19 in Rai opera una task force speciale che è attiva in Rai dal 22 febbraio scorso. Ne fa parte anche il generale dei carabinieri in congedo Paolo Piccinelli, con esperienza nella gestione di situazioni d'emergenza. I dipendenti della Rai vengono quotidianamente aggiornati sulla piattaforma intranet aziendale, Rai Place.