L’enorme successo de “La Casa di Carta” sembrerebbe essere destinato a proseguire a lungo, così come la collaborazione con Netflix. Ad annunciare nuove ed entusiasmanti sorprese che dovrebbero vedere la luce a breve è stato Jesus Colmenar, direttore e produttore esecutivo della serie campione di ascolti, tra le più viste nella storia del colosso dello streaming. Nel corso del XXVIII Festival dei Cinema di Almeria, Colmenar ha annunciato due novità: la quinta stagione e uno spin off sulla vita di uno dei protagonisti, la cui identità resta ancora top secret.

L’attore protagonista dello spin off

“Vertele” ha riportato quanto dichiarato da Colmenar a proposito dello spin off della serie. Resta ancora ignota l’identità del personaggio la cui storia sarà raccontata nel corso di un progetto parallelo alla serie originale: “Questa informazione potrebbe costarci la vita. Tutti i personaggi di un cast corale come il nostro potrebbero dar inizio ad un buono spin off. Sono stati talmente forti che se ne potrebbe fare uno per ciascuno”. Al momento, l’ipotesi più accreditata vede il personaggio di Berlino quale protagonista dello spin off.

La quinta stagione de La Casa di Carta

A proposito della quinta stagione della serie – a breve sbarcherà su Netflix la quarta – Colmenar ha aggiunto: “Se non avessimo incontrato una valida ragione e non avessimo potuto ‘correggere’ la storia per raccontare ancora qualcosa, non saremmo certamente tornati. La quarta stagione sarà abbastanza dura per i telespettatori, ma si può tranquillamente dire che ce ne sarà anche una quinta”. E su “Sky Rojo”, uova produzione spagnola di Netflix che ricalcherà le atmosfere già viste ne “La Casa di Carta”, il produttore ha concluso:

Non voglio dire troppo. Segue la scia e lo spirito de La Casa di Carta. Andrà in un’altra direzione, in un modo molto diverso, ma mantiene la tensione, quella sensazione frenetica di stare vivendo un terzo atto costante.