Il 5 ottobre 2000, esattamente 20 anni fa, debuttava in America sul canale The WB la serie Gilmore Girls, teen drama arrivato in Italia con il titolo Una mamma per amica. Al centro delle vicende ambientate nella cittadina immaginaria di Stars Hollow il rapporto tra l’eccentrica Lorelai Gilmore e la figlia Lorelai "Rory" Leigh Gilmore (interpretate da Lauren Graham e Alexis Bledel) e le loro relazioni con i personaggi che negli anni hanno incrociato la loro strada, dal ristoratore Luke, innamorato di Lorelai, a Emily e Richard Gilmore, gli snob ma adorabili nonni di Rory.

Una mamma per amica in Italia dal 2002

La prima puntata di Una mamma per amica arriva in Italia 2 anni dopo, nel 2002 su Canale5. È amore a prima vista per gli spettatori, affascinati dai modi di Lorelai che piomba nella storia delle più riuscite serie tv americane arrivando trafelata nella caffetteria di Luke per il sesto caffè della giornata. Sono i dialoghi ironici e a tratti surreali, intrisi di cultura pop, tra madre e figlia a fare da struttura alla serie che prosegue per sette stagioni fino al 2007. Poi l’addio dei due sceneggiatori impone ai produttori una battuta d’arresto. Le Gilmore Girls torneranno sul piccolo schermo solo nel 2016 con uno spin-off, a tutti gli effetti l’ottava stagione, trasmesso da Netflix.

L’ottava e ultima stagione trasmessa da Netflix

A scrivere “the end” sulle vicende di mamma Lorelai e della figlia Rory arriva Netflix con uno spin off pubblicato nel 2016. Ma anche questa ultima serie si conclude lasciando più punti di domanda che risposte. Lorelai chiude la sua storia con Luke (mano nella mano con il quale aveva terminato la settima stagione) e torna con Christopher, il padre di Rory, con il quale decide di sposarsi. Solo sul finire dell’ultima stagione, assecondando i sentimenti per Luke, la donna decide di tornare con lo scontroso ristoratore riuscito, ancora una volta, a dimostrarle il suo amore e il profondo affetto che lo lega a Rory. Quest’ultima torna a Stars Hollow dopo essersi laureata a Yale. Sta per realizzare il suo sogno: seguire la campagna elettorale di Barack Obama. Non ha una relazione che la soddisfa. Quella con Paul, del quale più volte si dimentica, non la rende felice. Nel suo cuore c’è l’incostante Logan. Proprio lui potrebbe essere il padre del bambino che Rory confessa alla madre di aspettare nelle ultime battute dell’ultimo episodio. Si tratta di un finale ciclico. Rory è incinta a 32 anni, pur non avendo una relazione stabile. La serie termina esattamente come anni prima era iniziata, quando era stata Lorelai a crescere da sola la figlia nata dalla storia con Christopher.