921 CONDIVISIONI
14 Gennaio 2018
21:05

Coletta: “Asia Argento non più ad Amore Criminale per non approfittare del caso Weinstein”

Il direttore di Rai3 ha spiegato le ragioni della sostituzione di Asia Argento con Veronica Pivetti alla guida di Amore Criminale. C’entrano gli ascolti non in linea con le aspettative e anche la vicenda americana, che era diventata pesante.
A cura di Andrea Parrella
921 CONDIVISIONI

Partirà stasera la nuova stagione di Amore Criminale. Il programma di Rai3 va a occupare una nuova collocazione in palinsesto, alla domenica sera. In queste settimane si è parlato molto della nuova conduzione del programma, con la successione di Veronica Pivetti ad Asia Argento, protagonista della precedente edizione. In un'intervista rilasciata a DavideMaggio.it il direttore di Rai3 Stefano Coletta ha spiegato le ragioni di questa scelta da parte della rete, dettati sia dai numeri dello scorso anno, che da questioni inerenti le vicende che più di recente hanno riguardato l'attrice:

Perché è inutile negare che gli ascolti dell’ultima edizione con Asia Argento non erano in linea con gli obiettivi di rete. Ma, al di dà di questo, il coinvolgimento di Asia sulla storia americana era stato talmente troppo che mi sarebbe sembrato di approfittare di questo dibattito. E poi, dopo la scelta più dark e più noir di Asia, volevo una donna più popolare.

La vicenda di Asia Argento e Harvey Weinstein

Il riferimento, naturalmente, è allo scandalo per molestie sessuali con riferimento al potente produttore Harvey Weinstein, accusato da molte donne, nonché proprio da Asia Argento, per aver commesso abusi e violenze ai loro danni negli anni scorsi, oltre ad aver ostacolato la carriera di chi non si sia mostrata accondiscendente alle sue richieste.

Le parole di Veronica Pivetti

Da parte di Veronica Pivetti (che sarà affiancata da Matilde D'Errico), interrogata sull'argomento e l'accostamento tra le vicende hollywoodiane e i fatti raccontati nel programma di Rai3, ci ha tenuto a rimarcare la linea di separazione che divide i due ambiti:

Sono due argomenti assolutamente separati. E’ completamente diverso da quello che raccontiamo. Hollywood e lo star system è una cosa, serissima da affrontare e dibattere – e mi pare lo si stia facendo, giustamente – mentre noi siamo in tutt’altra zona. Noi parliamo di persone che non fanno parte dello star system, persone normalissime il cui quotidiano è avvelenato da questo dramma. Per cui noi ci occupiamo di quello e non dimentichiamoci che qui le storie finiscono con la morte delle vittime.

921 CONDIVISIONI
Asia Argento:
Asia Argento: "Io, stuprata da Weinstein. Ho scritto Scarlet Diva dopo quel giorno"
Scontro tv tra Luxuria e Asia Argento:
Scontro tv tra Luxuria e Asia Argento: "La tua storia su Weinstein ha troppe lacune"
Fabrizio Lombardo nel caso Weinstein, Asia Argento:
Fabrizio Lombardo nel caso Weinstein, Asia Argento: "Mi portò nella stanza dove fui stuprata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni