Cloris Brosca è stata l'ospite principale della puntata del giorno 8 novembre 2019 a "Vieni da me". Un'attrice a cui il servizio pubblico e i suoi spettatori sono molto legati. C'era lei dietro il volto de "La Zingara" di Luna Park, programma televisivo andato in onda dal 1994 al 1997. "La Luna Nera" era la carta dei tarocchi che dimezzava la cifra del montepremi, quella che i concorrenti dovevano assolutamente evitare. Il successo fu tale che quel gioco diventò un programma spin-off, noto appunto come "La Zingara". Oggi, Cloris Brosca racconta quel successo: "Per me fu qualcosa di inaspettato". 

Le parole di Cloris Brosca

Cloris Brosca racconta i suoi inizi. Tanto teatro per l'attrice napoletana poi l'occasione di entrare nel cast di un programma che ha fatto storia. Dopo aver fatto un provino, Cloris Brosca non credeva fosse andato bene. Invece diventò uno dei personaggi più popolari di quel programma.

In quel periodo frequentavo un ragazzo che suonava il violino e che doveva fare il provino per la Rai. Io non volevo andarci, poi decisi di vincere le mie paure. Incontrai un produttore con cui avevo già lavorato e feci il provino per la zingara.

Il ricordo di Fabrizio Frizzi

Cloris Brosca ha lavorato con i tanti conduttori che si sono alternati in quel grande show: Pippo Baudo, Rosanna Lambertucci, Paolo Bonolis e Mara Venier, tra gli altri. C'era anche Fabrizio Frizzi, di cui la Brosca conserva un grande ricordo:

Gentile, educato. Anche a telecamere spente. Il pubblico lo aveva capito, aveva riconosciuto questo suo lato. La testimonianza sta nel grande affetto che ha ricevuto in carriera.

Classe 1957, Cloris Brosca è uscita dai riflettori della televisione ma continua a stare sotto quelli del teatro. L'attrice è tornata al suo primo e vero amore. Due anni fa, invece, era nel cast di "Che Dio ci aiuti 4".