La conferenza stampa di presentazione della terza puntata del Festival di Sanremo 2019. È stata una conferenza molto più breve, dovuta agli impegni di Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio con le prove dello spettacolo di questa sera, che presenterà oltre agli altri 12 Big dei 24 in gara anche gli ospiti Raf e Tozzi, Antonello Venditti, Serena Rossi, Fabio Rovazzi, Paolo Cevoli e Ornella Vanoni. Questo dovrebbe essere l'ordine dei Big in gara: Mahmood, Enrico Nigiotti, Anna Tatangelo, Ultimo, Francesco Renga, Irama, Patty Pravo e Briga, Simone Cristicchi, Boomdabash, Motta, Zen Circus, Nino D'Angelo e Livio Cori.

Le parole di Claudio Baglioni

Claudio Baglioni anticipa i temi della puntata di domani, non di quella di stasera. Si farà un omaggio a Francesco Guccini con Ligabue, si dice felice del fatto che le canzoni di quest'anno siano tutte in rotazione radiofonica: "Segno di buona contemporaneità".

Con Luciano Ligabue, domani faremo un grande omaggio a un amico, Francesco Guccini. Siamo contenti del fatto che il Festival stia occupando la rotazione radiofonica con le sue canzoni. Segnale di buona contemporaneità. Lo share? È una contrazione fisiologica. Una flessione molto più contenuta rispetto all'anno passato. Mi interessa moltissimo la sostanza del Festival. Più riusciremo a parlare di musica, più ne sarò felice.

Il tweet di Matteo Salvini

In conferenza stampa, viene citato il tweet di Matteo Salvini: "Evviva Sanremo!". Claudio Baglioni chiarisce: "La guerra con Salvini da parte mia non c'è mai stata, quindi sono felice che ci sia uno spettatore così illustre". 

I numeri della seconda puntata del Festival di Sanremo 2019

Teresa De Santis, direttrice di Rai1, continua a spingere sull'obiettivo raggiunto di aver coinvolto le fasce più giovani. Per questo, il calo di ascolti non è da prendere in modo allarmante, ma solo da circoscrivere a un semplice caso fisiologico.

Si è visto che c'è un grande lavoro di scrittura, abbiamo un goal giovani, che ho già detto all'inizio. Era importante che questo Festival raggiungesse un pubblico che Rai1 di solito non tocca. Dal punto di vista editoriale, per noi è un grande risultato. Calo fisiologico, estremamente contenuto rispetto agli altri anni. Normalmente, il calo è intorno ai cinque punti, siamo contenti così.

Claudio Fasulo, vice-direttore di Rai1, si ritiene soddisfatto dei numeri: "È una seconda serata tra le migliori di questi anni". I picchi della serata sono stati: 14.295.000 alle 21.49 mentre Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni cantavano "Quello che le donne non dicono". Picco di share a 00.22, quando Pio e Amedeo hanno fatto la loro performance. Ed è in crescita lo spettatore da mobile, sul sito di RaiPlay: più di 500mila persone ha visto il Festival dal proprio dispositivo.