Dopo l'assurda situazione che si è verificata ieri pomeriggio in diretta da Barbara D'Urso, nel corso della puntata di "Pomeriggio Cinque", in molti si sono chiesti quali siano state le reali motivazioni degli sconosciuti che hanno impedito alla giornalista in collegamento, Cristina Battista, di realizzare una intervista con Nonna Clara, la dolce vecchina di 90 anni che ai giornali ha dichiarato di vivere in condizioni di estrema indigenza, con il contratto della luce interrotto.

Chi è Nonna Clara

La storia di Nonna Clara è una storia di tristezza e di solitudine, di povertà e di indigenza. È stato "Il Mattino" a evidenziare la sua condizione. A 90 anni, pare che la donna viva in uno stato di abbandono nel suo appartamento di Fuorigrotta, senza riscaldamento e soprattutto senza energia elettrica, circostanza dimostrata anche dalla presenza delle luci della troupe di "Pomeriggio Cinque", che illuminava la casa. La signora, avvicendando mezzi di fortuna per porre riparo, dalle candele alle coperte, le sciarpe per coprire gli spigoli, riuscirebbe così a fermare il gelo. La donna non avrebbe marito, non avrebbe figli. Pare viva di pensione sociale, solo 600 euro al mese. Raccontava, nelle dichiarazioni raccolte dai vari cartacei locali, di non voler tornare a casa e di preferire l'ospedale, che le assicurava un posto e un piatto caldo. Dopo aver portato alla luce questa storia, si è mossa la gara di solidarietà delle persone della X Municipalità, che le avrebbe donato assistenza e supporto.

Cosa è successo in diretta

E potrebbero essere state queste persone fornite dalla Municipalità che hanno interrotto il collegamento in diretta con Barbara D'Urso. Quello che abbiamo visto in diretta è stato un caos assoluto, con la conduttrice sicura di andare in onda ma con la collega giornalista bloccata dalle persone che le hanno prima nascosto la dolce vecchietta e poi l'hanno riportata in stanza per farle chiedere di andare via. La giornalista chiedeva: "Ma la signora Clara è in grado di intendere e di volere". La risposta: "Assolutamente no, soffre lievemente di demenza senile". La signora si spazientisce: "Barbara non ci provare, non andare in diretta, non andiamo in diretta!". 

Perché è assurdo quello che è accaduto

Ed è tutto assurdo quello che è accaduto. Barbara D'Urso e "Pomeriggio Cinque", è il caso di dirlo, volevano fare "luce" sulla vicenda, amplificare la storia di Nonna Clara, ancora oggi in difficoltà. Sconosciute le ragioni della signora e delle persone che hanno impedito l'intervista e la diretta, la reazione di Barbara D'Urso è stata inappuntabile:

Siamo entrati in casa, volevamo fare il collegamento per metterci a disposizione come abbiamo sempre fatto. La signora ci ha invitato a casa sua, ci ha aperto la porta e ci ha fatto entrare. Voleva fare un appello perché si sentiva sola. Io ero a disposizione, noi eravamo a disposizione per darle la mano. Poi sono entrate delle persone che l’hanno portata via e hanno detto vi quereliamo. Visto che sono arrivati questi parenti a difendere la signora Clara, 90 anni, da questa cattivona, vuol dire che ci penseranno loro ad aiutarla. Andiamo avanti.

Perché queste persone hanno interrotto il collegamento?