Ilaria Capitani è il nome delle dirigenze Rai più citato del momento, in merito al discorso di Fedez al Concertone del Primo Maggio con l'attacco esplicito ad alcuni esponenti della Lega. Ecco chi è la vicedirettrice di Rai3 al centro del dibattito, dopo le parole di Fedez che sostiene di aver subito dalla rete un tentativo di censura, prima di potersi esprimere sul palco.

La carriera di Ilaria Capitani

Ilaria Capitani è nata a Napoli il 2 maggio 1967 ed è iscritta all'Albo dei giornalisti professionisti dal 1995. Ha studiato ginnastica ritmica e frequentato l’ISEF, ma la sua carriera è nata dagli studi presso una scuola di giornalismo che le hanno permesso di ottenere una borsa di studio presso il Corriere della Sera. La Capitani ha lavorato per cinque anni nella redazione del quotidiano, occupandosi di cronaca e sport e collaborando con il supplemento Salute. Poi, lo sbarco in Rai nel 1991. Nel 2006, però, ha ottenuto dall'azienda pubblica un periodo di aspettativa per lavorare come capoufficio stampa del comune di Roma, ai tempi del mandato come sindaco di Walter Veltroni.

Il percorso in Rai

Ilaria Capitani nel 2003
in foto: Ilaria Capitani nel 2003

In Rai, Ilaria Capitani ha collaborato per tre anni con Aldo Biscardi a Il processo del lunedì. Quindi, è passata a un altro programma sportivo, È quasi goal con Claudio Ferretti e Sandro Ciotti. Nel 1996, è entrata alla TGS – Giornale di Sicilia, spostandosi poi nel 1998 al TGR Lazio, dove ha condotto le edizioni del pomeriggio e della sera. Nel 2000 lo sbarco a Rai3, a Italie del Tg3 e quindi a Giromattina e Cominciamo bene su Rai3 con Toni Garrani. Dal 2003 al 2006 ha condotto di nuovo il TGR Lazio. Nel 2008 il passaggio a Rai Parlamento per presentare il Tg Parlamento e rubriche di approfondimento politico. Nel 2012, è passata a Rai2, come conduttrice del TG2, giornalista parlamentare e membro della redazione interni del tg2. È stata quindi caporedattrice del Tg2 per passare infine alla carriera dirigenziale, con la nomina a vicedirettrice di Rai3 nel 2020 (al fianco del direttore Franco Di Mare, gli altri vice sono Maria Rosanna Pastore, Sigfrido Ranucci, Elsa Di Gati e Andrea Sallustio).