Un Festival di Sanremo dedicato alle donne quello di Amadeus, e lui ne ha volute dieci al suo fianco. Tra le co-conduttrici di Amadeus durante la seconda serata c'è la giornalista Emma D'Aquino. Il noto volto del Tg1, che già nell'edizione del 2018, aveva avuto un piccolo cameo accanto a Claudio Baglioni, calcherà nuovamente il palco dell'Ariston probabilmente nella seconda serata del Festival, accompagnata dalla sua collega Laura Chimenti.

La carriera in tv

Nata a Catania il 18 luglio 1966, dopo la laurea in Scienze Politiche, inizia la sua carriera giornalistica presso tv e radio locali, fin quando nel 1996 entra in Rai. Per conto della televisione di Stato lavora in varie redazioni di programmi di impostazione giornalistica. I suoi esordi sul piccolo schermo la vedono come inviata di Porta a Porta, il programma di Bruno Vespa, per il quale ha ricoperto il ruolo di corrispondente da New York dopo l'attentato alle Torri Gemelle. Dopo questo importante incarico, nel 2003 entra a far parte della redazione del Tg1 e collabora seguendo i più importanti casi di cronaca dei primi Anni Duemila, dal delitto di Cogne al processo per l'omicidio di via Poma in cui perse la vita Simonetta Cesaroni. In seguito ha realizzato servizi per TV7 e per lo Speciale Tg1. Attualmente, dopo aver condotto l'edizione delle 13.30 del telegiornale della rete ammiraglia, è passata alla fascia serale dove si alterna alla conduzione con i suoi colleghi Francesco Giorgino, Laura Chimenti e prima che passasse alla conduzione de La vita in Diretta, Alberto Matano.

I programmi non giornalistici

Non solo giornalismo per Emma D'Aquino che nel corso degli anni ha partecipato anche a svariati programmi di intrattenimento. Nel luglio 2015 prende parte al quiz "Gli italiani hanno sempre ragione" proprio in coppia con Matano, e sempre al suo fianco si ritrova a commentare le esibizioni dei concorrenti di Ballando con le stelle. Nello stesso anno è anche narratrice di una puntata di Techetechetè. Nel 2018 fu chiamata dall'allora direttore artistico del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni, che la volle per una piccola gag per introdurre la canzone "Sabato pomeriggio".

La giornalista catanese è autrice del libro "Ancora un giro di chiave. Nino Marano, una vita dietro le sbarre", pubblicato il 28 febbraio 2019. Un libro-inchiesta in cui è raccontata la storia di Nino Marano, conosciuto come il "killer delle carceri", la cui storia ha davvero dell'incredibile. L'odissea di un uomo incarcerato per reati minori e diventato un vero e proprio criminale, provato dalla difficoltà della vita dietro le sbarre.

La vita privata

Si conosce davvero poco della vita privata di Emma D'Aquino, quasi sicuramente è sposata, ma spulciando sui profili social della giornalista non ci sono foto che ritraggano momenti con la sua famiglia, che tiene gelosamente nascosti. Unico ricordo condiviso con coloro che la seguono è una foto che la ritrae da bambina insieme a suo fratello più piccolo, Alfredo D'Aquino, ma null'altro si riesce a scovare sul suo conto.