9 Agosto 2021
16:53

Alison Arngrim era Nellie Oleson de La casa nella prateria: cosa fa oggi l’attrice della serie cult

L’attrice classe 1962 ha interpretato il ruolo della viziata e perfida (e per questo amatissima) Nellie nella serie cult, eterna rivale della protagonista Laura Ingalls. Oggi sposata con un musicista, ha fatto discutere per le accuse di molestie al fratello Stefan, anche lui attore, ed è un’attivista impegnata sui temi dell’Aids e degli abusi sui bambini.
A cura di Valeria Morini

A buona parte del pubblico italiano il nome di Alison Arngrim dirà poco o nulla, ma basta citare il suo ruolo più famoso per far accendere la lampadina anche allo spettatore più distratto: l'attrice americana è colei che ha prestato i boccoli color del grano e la perfidia da bulletta alla mitica Nellie Oleson nella serie La casa nella prateria. Un successo senza tempo durato 9 stagioni dal 1974 al 1983: oggetto di infinite repliche televisive, quintessenza della cultura americana (la famiglia nucleo centrale, le origini della Nazione nell'America ottocentesca post guerra civile), la serie è zuccherosa e certamente conservatrice ma al contempo potente e ricca di guest star e bei momenti, tanto da essersi imposta come un cult che ha generato emuli (citiamo almeno La signora del West) ed è ancora famosissima (non a caso, è la serie preferita di Amy in The Big Bang Theory). Scopriamo chi è e cosa ha fatto da allora l'attrice che ha interpretato Nellie.

Il ruolo di Nellie ne La casa nella prateria

Alison Arngrim, nata a New York il 18 gennaio 1962, appartiene a una famiglia d'artisti: la madre Norma MacMillan era attrice e doppiatrice, il padre Thor Arngrim un manager di Hollywood, mentre il fratello maggiore Stefan ha interpretato Barry Lockridge nella serie La terra dei giganti ed è apparso in Strange Days, X-Files, Supernatural, Fringe, Arrow. Alison ha iniziato a recitare a soli 12 anni e dopo aver esordito in un film misconosciuto è sbarcata nel cast de La casa della prateria, inizialmente provinata per il ruolo della protagonista Laura Ingalls. Quest'ultimo sarebbe andato poi a Melissa Gilbert, di cui la Arngrim è ancora grande amica, mentre la produzione ha intuito come lo sguardo furbetto della biondina sarebbe stato perfetto per interpretare Nellie, nemesi di Laura, la figlia ricca e viziata di Harriett Oleson (la compianta Katherine MacGregor), degna erede di quest'ultima per malignità e temperamento capriccioso. Proprio la cattiveria di Nellie l'ha resa un personaggio adorabile, che con il passare delle stagioni e la crescita anagrafica del personaggio si è inevitabilmente addolcito. Molto tempo dopo i lunghi anni passati sul set, Alison ha confessato che interpretare Nellie è stato "come avere la sindrome premestruale per sette anni".

Alison Arngrim e la carriera dopo la serie

La carriera della Arngrim, come per molti enfant prodige, non è mai decollata al di là di varie partecipazioni a film e serie televisive, in prodotti per lo più trascurabili (nel 2018 interpreta una life coach in un film su una donna ossessionata da La casa nella prateria, nel 2021 è nel film Even in Dreams, da lei co-prodotto). Si è così reinventata una carriera collaterale, senza mai dimenticare il ruolo che l'ha resa celebre. In seguito alla morte di Steve Tracy, interprete di Percival (suo marito) ne La casa nella prateria, è diventata un'attivista per aiutare i malati di AIDS. Inoltre, nel 2010 ha scritto una controversa autobiografia, "Confession of a Prairie Bitch" (“Confessioni di una st****a nella prateria”). Ha comunque partecipato anche al game show della NBC Match Game-Hollywood Squares Hour e dal 2006, ha sviluppato una bella carriera sul palcoscenico in Francia, con l'amico comico Patrick Loubatière. L'attrice ha scritto e interpretato anche una versione teatrale del libro (pure in francese) e ama intrattenere i turisti in giro per Los Angeles con il "Nasty Nellie's Tour of Hollywood".

Le accuse di molestie contro il fratello Stefan Arngrim

Nel suo libro, oltre ad aver raccontato le sue esperienze di star bambina, ha confessato di essere stata vittima di incesto, un argomento delicato di cui aveva già parlato nel 2004. Per la prima volta ha spiegato chi sarebbe l'autore delle molestie sessuali subite con regolarità durante la sua infanzia, dai 6 ai 9 anni: si tratterebbe proprio del fratello maggiore, il già citato Stefan Arngrim. Pare peraltro che lo stesso Stefan sia stato vittime di molestie da parte di un addetto stampa e di un fotografo dai 12 ai 16 anni. L'attrice è pertanto molto impegnata anche come attivista anche per aiutare i bambini che hanno subito abusi.

La vita privata di Alison Arngrim

La Arngrim ha avuto un breve matrimonio con lo scrittore Donald Spencer, alla fine degli anni ottanta. Dal 6 novembre 1993 è sposata con il musicista Bob Schoonover, chitarrista della rock band Catahoula. La coppia vive a Tujunga, un quartiere di Los Angeles. Alison Arngrim ha una pagina Instagram da 28mila follower, dove spesso ricorda le esperienze nei panni di Nellie, e un sito ufficiale, alisonarngrim.net.

Quando esce Berlino e cosa sappiamo sullo spin off de La Casa di Carta
Quando esce Berlino e cosa sappiamo sullo spin off de La Casa di Carta
Giulia Michelini oggi, ecco cosa fa l'attrice dopo Rosy Abate
Giulia Michelini oggi, ecco cosa fa l'attrice dopo Rosy Abate
Che fine ha fatto Super Vicky: cosa fa oggi l'attrice Tiffany Brissette
Che fine ha fatto Super Vicky: cosa fa oggi l'attrice Tiffany Brissette
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni