Ormai Stefano De Martino si può dire che abbia appeso le scarpette al chiodo, ed è sempre più abituato a calcare il palco in veste di conduttore piuttosto che in quelle di ballerino. Ed ecco, infatti, che dopo l'esperienza di Made in Sud e soprattutto di Stasera Tutto è Possibile su Rai2 che lo ha premiato con degli ascolti sempre soddisfacenti per la seconda rete, l'ex concorrente di Amici sta per iniziare un nuovo progetto con due grandi protagonisti della comicità partenopea, si tratta di Biagio Izzo e Francesco Paolantoni.

L'annuncio di Stefano De Martino

Ebbene sì, dopo aver condiviso il palco dello show di Rai2, dove sia Paolantoni che Izzo sono stati ospiti fissi, i due attori comici sono pronti ad intraprendere questa nuova avventura accanto a Stefano De Martino che ha scoperto questa sua vena ironica e pungente. Lo spettacolo si chiamerà "Che coppia noi tre" e lo ha annunciato proprio il giudice di Amici condividendo la locandina su Instagram, e scrivendo accanto al poster dello show che li vede abbracciati e sorridenti: "Ci vediamo quest’estate, in giro, dal vivo. Oddio quando dico dal vivo parlo per me, non me la sento di garantire per gli altri due". 

La nascita del trio Izzo-De Martino-Paolantoni

Insomma, sembrerebbe che lo spettacolo si svolga in tour e che, quindi, presupponga la presenza di un pubblico, sperando che questa estate le restrizioni si possano allentare. Si sa ancora poco, quindi, di come sarà strutturato lo spettacolo che, come si evince dal post, accoglierà anche un altro attore napoletano, ovvero Mario Porfito che abbiamo visto in fiction di successo come "La Squadra" e anche in "Un posto al sole". In una recente intervista, inoltre, Francesco Paolantoni aveva dichiarato che la formazione di questo trittico aveva incuriosito il pubblico e che, forse, in futuro si sarebbe potuto realizzare qualcosa di diverso: "Diciamo che si è creato una sorta di trio, la gente ci vede così ed è vero perché ci supportiamo l'un l'altro. Stiamo pensando di continuare su questa strada perché ci stiamo divertendo e abbiamo la benevolenza delle persone che è una cosa meravigliosa. Quando è così le cose si fanno con un altro stato d'animo, non è più lavoro. O meglio lo è, perché va fatto seriamente, ma noi non siamo medici, bensì buffoni, dobbiamo divertirci."