Non conta l'esperienza, la televisione in diretta resta un territorio bello e affascinante, ma ricco di insidie che possono nascondersi nei punti meno prevedibili. Lo può dire con certezza Caterina Balivo, che alla conduzione di "Vieni da Me", il programma che presenta dall'inizio di questa stagione televisiva, è incappata in una volontaria gaffe dettata da un momento di commozione. Nel corso dell'intervista a Elisabetta Gregoraci, si è improvvisamente fatto spazio nella conversazione il ricordo di Fabrizio Frizzi, argomento inevitabilmente capace di commuovere in modo trasversale chiunque abbia avuto modo di conoscere il conduttore e di collaborare con lui.

Elisabetta Gregoraci, che partecipò da concorrente a Miss Italia nel 1997, aveva avuto modo di conoscere il conduttore scomparso lo scorso marzo e, visibilmente provata, si è commossa nel rivedere un filmato di quell'edizione del concorso di bellezza: "È stato per tutti noi una persona meravigliosa e mi sono emozionata nel rivedere quel filmato". Applauso in studio e Caterina Balivo, altrettanto toccata dal momento, ha pronunciato un "buon anno Frizzi" che in effetti non aveva molto senso di esistere.

Un piccolo momento di imbarazzo in cui non vi è certo bisogno di andare a scavare per ricercarne le origini, trattandosi palesemente di un lapsus, ma che immortalato sui social, non ha potuto evitare di trasformarsi in un frammento del blob quotidiano che racconta questo 2 gennaio 2019 televisivo.

La prima stagione complessa di Vieni da Me

Al netto di sbavature che possono essere corrette, "Vieni da me" prende forma e consistenza con il passare dei mesi e dopo le difficoltà iniziali nell'introdurre nel palinsesto quotidiano di Rai1 un contenitore che non era presente in quella fascia oraria, sta progressivamente iniziando a convincere il pubblico. Verrà riconfermato anche l'anno prossimo? Troppo presto per dirlo, da qui alla fine della stagione la direzione di rete avrà modo di fare dei bilanci e capire se l'operazione vada ripetuta oppure no.