Come tutti i principali programmi del palinsesto di Rai1, il 14 giugno è stato l'ultimo giorno di "Vieni da Me", il programma quotidiano di Caterina Balivo che ha debuttato in questa stagione su Rai1. Programma criticato, partito con grosse difficoltà in fatto di ascolti, poi risolte nel corso delle settimane con una stabilizzazione del programma stesso.

Un'ultima puntata segnata dalla bella intervista a Piero Angela, signore della televisione che ha regalato perle e aneddoti preziosi, oltre a un finale commovente per la conduttrice. Che poco prima della messa in onda aveva deciso di salutare il suo pubblico con un lungo messaggio su Instagram finalizzato a dare l'appuntamento a settembre ("Vieni da me" è di fatto confermato):

Era il 7 Settembre 2018 ed era il primo giorno e unico giorno di prove di Vieni da Me.
Non ho dimenticato un solo minuto di questa stagione lunga faticosa ricca di tanti cambiamenti ma bellissima che oggi si conclude.
Vieni da Me è un programma che ha fatto sudare tutti, dai fonici, ai cameraman alle regia, agli autori, tutti hanno contribuito a renderlo quello che oggi è diventato!
Ma chi davvero mi rende orgogliosa e grata per il lavoro che ho l’onore e l’onere di fare SIETE VOI.
Voi che tra critiche costruttive e complimenti argomentati, mi avete dato sempre consigli distaccati e utili.
A volte ci siamo commossi insieme, a volte ballato insieme e tante volte riso insieme.
Oggi mi vestirò del mio sorriso migliore per entrare a casa vostra e cercare di portare un po’ di spensieratezza e qualche riflessione interessante in questo caldo pomeriggio di Giugno.
Vi dico grazie, grazie davvero… a più tardi

Animi molto più sereni di quelli che si potevano intravedere nel post pubblicato alcuni giorni fa, con il quale la Balivo non aveva risparmiato da biasimo coloro i quali l'avevano criticata aspramente a inizio stagione:

Ci sono stati mesi in cui per far funzionare il programma tornavo a casa tardi, tardissimo. Cominciare una cosa da zero credetemi è un’impresa ardua, e questa è stata la mia terza start up per la Rai.
È tutto più semplice prendere già un pacchetto bello e fatto… Cosa ovvia, direte, ma non per tutti quelli che criticavano o scrivevano articoli contro.
Ad oggi che siamo in chiusura vi dico che questi benpensanti non hanno mai tenuto conto che la fase embrionale di un programma tv in una fascia televisiva consolidata avrebbe maritato un po’ più di rispetto, anche solo per il fatto di capire dove saremmo arrivati.
A tutti loro dico di divertirsi di più anche salendo su uno scivolo per bambini, perché la vita è bella breve e viverla per attaccare gli altri è davvero da poveretti

Ad onor del vero va sottolineato che il legittimo tono di rivalsa della conduttrice, la quale si è molto impegnata e spesa in questa stagione per migliorare "Vieni da me", non è supportato da risultati che fanno gridare al successo clamoroso. Dal 10 % di share iniziale, dal quale la trasmissione pareva non riuscire a smuoversi, c'è stato successivamente un progresso lento, che ha portato "Vieni da me" a crescere di 2-3 punti. Numeri che l'anno prossimo dovranno migliorare affinché il programma della Balivo si imponga come un appuntamento fisso di Rai1.