Caterina Balivo chiarisce la sua posizione in merito alle polemiche che l'hanno colta la scorsa settimana durante l'intervista a Vittorio Sgarbi a "Vieni da me", riguardanti il ruolo della donna nella società. Una tematica piuttosto delicata, affrontata con tono solitamente provocatorio dal noto personaggio tv e contestata dalla conduttrice con una certa ironia. Ma qualcosa deve essere andato storto, vista l'ondata di dissenso che ha travolto da cui è stata travolta.

Le polemiche attorno alla frase

Caterina Balivo non ci sta e, anzi, decide di replicare alle parole piuttosto ingiuriose di certi utenti con tutti i mezzi a sua disposizione. Nonostante avesse già affrontato la questione su Twitter, spiegando che la frase "Sono d'accorso con te, le donne devono stare a casa", in risposta alla provocazione di Vittorio Sgarbi che insinuava le donne non dovessero avere aspirazioni lavorative, era stata usata in maniera sarcastica. Il sarcasmo, a quanto pare non è stato percepito, tanto è vero che molti hanno voluto interpretare quell'affermazione con un intento nettamente opposto.

Lo sfogo in diretta

Piuttosto piccata per l'accaduto, la conduttrice ha invitato nuovamente il critico d'arte in studio per poter replicare ai commenti negativi sul suo conto, oltre che disambiguare una frase che a molti è suonata retrograda e sgradevole. La Balivo ha sottolineato come anche la frase pronunciata da Sgarbi celasse, in realtà, un pensiero diverso dal momento che è stato cresciuto da una donna lavoratrice, per la quale ha sempre nutrito una profonda stima. Quindi, la padrona di casa di "Vieni da me" ha ribattuto la vicenda dicendo:

La frase incriminata per quanto riguarda la sottoscritta è aver dato ragione eppure io l'ho rivisto tante volte questo pezzo perché uno può anche sbagliare, ma poiché il mio pensiero è l'opposto di quello che è stato detto ero convinta di sembrare a tutti voi ironica, lavorando da vent'anni e insomma lavorando tantissime ore al giorno e tornando alcune volte molto stanca e facendo comunque la lavatrice. Però così non è sembrato, quindi qualcuno si è divertito a scrivere dei tweet, qualcuno più simpatico, qualcuno da insulto, da hater, e ha scatenato il putiferio. Che io fossi ironica non è stato chiaro ai più, ma spero che adesso lo sia perché detto da una conduttrice che lavora da vent'anni in tv…