29 Luglio 2014
20:37

Carlo Conti: “Farò un Sanremo nazional-popolare, sogno Maria De Filippi”

Al settimanale “Tv Sorrisi & Canzoni”, Carlo Conti ha snocciolato alcune anticipazioni sul prossimo “Festival di Sanremo”: sogna la De Filippi e tornerà il meccanismo di eliminazione…
A cura di Fabio Giuffrida

Carlo Conti è stacanovista, non si ferma mai e ha sempre nuove idee per la testa: è uno dei volti di punta di Rai 1, lo stesso che ha condotto con grande successo trasmissioni come "Tale e quale show", "Si può fare" o "I Migliori anni". Si è avvicinato ancora di più al pubblico della tv di stato, e dunque è entrato ufficialmente nelle case degli italiani che lo seguono con affetto ogni giorno, grazie al quiz "L'Eredità" con il quale ha registrato ampi consensi. Ora, alla luce degli ottimi risultati ottenuti in questi anni, Carlo Conti è stato scelto come prossimo conduttore del "Festival di Sanremo": il direttore di Rete ha scelto lui come successore di Fabio Fazio, già al timone della kermesse musicale di Rai 1 con Luciana Littizzetto. Peccato che, nell'ultima stagione, l'audience non è stato dalla sua parte, non ha giocato a suo favore. In un'intervista al noto settimanale "Tv Sorrisi & Canzoni" Carlo Conti ha snocciolato alcune anticipazioni sulla prossima edizione del "Festival di Sanremo" che si preannuncia già ricca di colpi di scena, grandi nomi e soprattutto innumerevoli novità che via via verranno svelate nel corso di questi mesi.

Carlo Conti: "Tornerà il meccanismo di eliminazione"

Carlo Conti, intervistato dal settimanale "Tv Sorrisi & Canzoni" ha ammesso che il suo sogno sarebbe quello di fare un "Festival per tutti, che ospiti dal pop al rock, al rap, a qualsiasi genere musicale", insomma "un Sanremo che unisca il Paese e dove si ascolti la musica che in Italia va davvero per la maggiore in classifica e non qualcosa che metta in scena un mondo che non esiste nel mercato reale". Carlo Conti, quindi, vuole un Festival nazional-popolare, più vicino ai gusti della gente: per questo tornerà "la gara con una sola canzone e il meccanismo di eliminazione", giusto per avere "un po' di sangue in più, o meglio, di pepe". Ecco come sarà il Festival di Conti, probabilmente più simile a quello degli storici Baudo e Bongiorno:

Sarebbe un bel complimento e un bel traguardo. Baudo ha fatto cose egregie a Sanremo, con una professionalità unica. Diciamo che ci proverò. Anche se non riuscirò mai ad arrivare al numero di edizioni condotte da Pippo e Mike. Imbattibili.

Non sa se ci sarà una coppia di vallette oppure una co-conduttrice, forse perché è ancora troppo presto per dirlo. "Non mi dispiacerebbe avere la De Filippi fra gli ospiti!" ha tuonato Carlo Conti che, infine, ha confermato la staffetta con Fabrizio Frizzi alla guida de "L'Eredità":

E' tempo di rendere stabile la staffetta con Fabrizio Frizzi, quella che abbiamo istituito quest'anno. 

Carlo Conti apre ai talent:
Carlo Conti apre ai talent: "A Sanremo 2015 non avrò preclusioni"
Perché Maria De Filippi dovrebbe condurre Sanremo 2015
Perché Maria De Filippi dovrebbe condurre Sanremo 2015
Carlo Conti:
Carlo Conti: "Sanremo? Vecchio stile con 16 cantanti Big e un brano ciascuno"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni