3 Giugno 2014
20:34

Carlo Conti: “A Sanremo basta doppia canzone. Tornerò a settembre a L’Eredità”

In un’intervista a TvBlog, Carlo Conti ha snocciolato alcune anticipazioni sul prossimo “Festival di Sanremo” e ha annunciato che tornerà a condurre “L’Eredità”.
A cura di Fabio Giuffrida

Il conduttore televisivo dell'anno è, senza dubbio, Carlo Conti che questa sera guiderà sulla rete ammiraglia della tv di stato i "Music Awards 2014" assieme a Vanessa Incontrada. E' stato per anni il conduttore de "L'Eredità", il popolare game show di Rai 1 che non ha temuto concorrenza; da qualche settimana, però, al posto di Conti, è arrivato Fabrizio Frizzi per "aiutare" il collega super impegnato con "Si può fare" e prossimamente con il "Festival di Sanremo 2015". E' sempre Conti ad aver portare su Rai 1 un altro riuscitissimo show: stiamo parlando di "Tale e quale show" che ha registrato ampi consensi in prime time. Ora, quello che più interessa del conduttore di Rai 1, sono i suoi progetti in merito al prossimo Festival della canzone italiana: qualche giorno fa, intervenuto a "Un Giorno da Pecora", aveva confessato che il suo sogno rimane quello di portare a Sanremo la cantante Mina. Ci riuscirà? Nel frattempo ha anche rilasciato un'intervista a TvBlog dove ha parlato del prossimo Sanremo confessando anzitutto che "ci sta già lavorando" e che "stavolta non ha trovato scuse per non farlo":

Sarò anche direttore artistico del Festival. Ci sarà un direttore musicale che mi supporterà nella scelta delle canzoni. Comunque farò tutto in prima persona.

Festival di Sanremo 2015, il nuovo meccanismo di gara

Come tradizione vuole, verrà cambiato il meccanismo di gara del prossimo Festival di Sanremo. In tutti questi anni si sono fatti innumerevoli tentativi; per ultimo Fabio Fazio aveva preferito dare più spazio all'intrattenimento (e alla musica) che alla gara in sé, facendo cantare agli artisti due brani. Questo, invece, il nuovo progetto di Conti:

La doppia canzone non ci sarà. La rete mi ha chiesto di cambiare il meccanismo degli anni passati. Le prime sere ci permetteranno di sentire le canzoni e poi magari, ad un certo punto, inizierà la gara con un po' più di pepe […] Ci sarà una giuria di esperti per l'ultima serata. Gente che ha avuto a che fare con la musica o che ne ha a che fare. 

Il televoto da casa avrà forse più importanza così come la sala stampa dove spera "ci possano essere tanti siti specializzati oltre ai giornalisti della carta stampata e ai rappresentanti delle radio". Ci sarà, chiaramente, la gara dei giovani e non saliranno sul palco né Panariello né Pieraccioni. Non ci sono ancora i nomi degli ospiti né tanto meno di un'eventuale partner femminile. Conti, tra l'altro, ha annunciato che non "corteggerà" i grandi nomi della musica italiana perché "non ne sente la necessità":

Avrebbero difficoltà a trovare lo spazio per dedicarsi al Festival. Se Ligabue, Zucchero, Renato Zero o Laura Pausini partecipassero al Festival, sarebbe quasi una vittoria scontata. Sono in una dimensione diversa rispetto agli altri.

Carlo Conti tornerà a L'Eredità

Non c'è solo "Sanremo" nei progetti di Carlo Conti. Il conduttore, infatti, tornerà al timone de "L'Eredità" che per il momento è nelle mani di Fabrizio Frizzi. Il game show del preserale di Rai 1 avrà due conduttori: a settembre comincerà Conti che lo condurrà per circa un mese per poi lasciarlo nelle mani di Frizzi che "lo porterà avanti fino a fine febbraio". Quindi a Marzo, dopo l'esperienza sanremese, tornerà di nuovo Carlo Conti.

Carlo Conti: "Farò un Sanremo nazional-popolare, sogno Maria De Filippi"
Carlo Conti: "Farò un Sanremo nazional-popolare, sogno Maria De Filippi"
Carlo Conti accetterà di condurre il Festival di Sanremo 2015?
Carlo Conti accetterà di condurre il Festival di Sanremo 2015?
Carlo Conti lascia "L'eredità" a Fabrizio Frizzi, è la fine di un'era
Carlo Conti lascia "L'eredità" a Fabrizio Frizzi, è la fine di un'era
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni