Quella di lunedì 18 gennaio sarà una giornata fondamentale per il destino del governo guidato da Giuseppe Conte, che sarà in parlamento per chiedere la fiducia della camera dei deputati, prima di recarsi in Senato martedì, vero scoglio per la sostenibilità del suo esecutivo. Per seguire gli sviluppi verrà stravolta la regolare programmazione di Rai1, con significative variazioni di palinsesto a partire da mezzogiorno.

Se Unomattina e Storie Italiane andranno regolarmente in onda, non ci saranno invece Antonella Clerici con E’ Sempre Mezzogiorno, Serena Bortone con Oggi è un altro Giorno e Il Paradiso delle Signore. A partire dalle 12 la rete diretta da Stefano Coletta trasmetterà infatti il discorso del premier Giuseppe Conte alla Camera dei Deputati, con successivo dibattito, per fare luce sulla crisi di governo aperta giorni fa dall'uscita dall'esecutivo di ministre e sottosegretario di Italia Viva, il partito guidato da Matteo Renzi.

Lo speciale avrà il regolare intermezzo del Tg1 delle 13, che informerà i telespettatori anche in merito alle notizie di attualità legate al coronavirus, per poi aprire lasciare spazio a uno speciale Tg1 nel primo pomeriggio che

Confermato l’appuntamento delle 13.30 con il Tg1, cui non seguirà l'abituale appuntamento con Serena Bortone e il suo Oggi è un altro giorno, bensì uno speciale del telegiornale alle 15.30 che proseguirà nello spazio solitamente destinato al Paradiso delle Signore,  facendo poi partire in ritardo Alberto Matano e il suo La Vita in Diretta, in onda in versione ridotta a partire dalle 17.50 circa. La regolare programmazione della rete riprenderà martedì 19 gennaio.

Ma Rai1 non è la sola rete Rai che subirà variazioni di palinsesto a causa della crisi di governo. È notizia delle scorse ore che anche lo show di prima serata di Rai2, Stasera tutto è possibile, condotto da Stefano De Martino e previsto proprio per lunedì 18 gennaio, slitterà a martedì 26 gennaio per fare spazio a uno speciale Tg2 dedicato al racconto della situazione politica.