Nella puntata di ‘Live – Non è la D'Urso‘, trasmessa lunedì 2 dicembre, Barbara D'Urso ha affrontato il tema del razzismo sia negli stadi che nei confronti dei meridionali. Il dibattito ha avuto inizio dagli insulti razzisti subiti da Mario Balotelli mentre giocava contro il Verona. Raffaella Fico, che con il padre di sua figlia ha un bellissimo rapporto, lo ha difeso.

Raffaella Fico e l'ignoranza dei razzisti

Raffaella Fico è riuscita a ricostruire un rapporto di armonia e serenità con Mario Balotelli. Lo dimostra la foto che nelle ultime ore ha pubblicato sui social e che la ritrae tra le braccia del suo ex compagno. La modella ha preso la parola per dire la sua sull'episodio di razzismo di cui è stato vittima Balotelli: "Io condanno qualsiasi forma di discriminazione. Purtroppo ci sono questi facinorosi che attaccano gratuitamente. Per me un razzista è solo una persona ignorante".

Lo scontro tra Fabrizio Bracconeri e Raffaella Fico

Fabrizio Bracconeri è intervenuto. Ritiene che alcuni siano solo degli sfottò e non ci sia l'intenzione di essere razzisti. L'attore ha fatto l'esempio dei cori sulla madre del calciatore della Roma, Nicolò Zaniolo: "Non si può insultare una persona di colore che è razzismo. Io sono sposato con una donna straniera e mio figlio è handicappato. La mamma di Zaniolo è torturata ogni settimana dai tifosi della squadra avversaria, ma non è razzismo. A Zaniolo si può offendere la madre ma a Balotelli non si può dire niente perché è scuro di pelle?". Raffaella Fico ha precisato: "Una cosa è lo sfottò, un'altra è dire scimmia".

Laura, Debora e la proprietaria che non affitta ai meridionali

Ospiti in un brevissimo collegamento, Laura e Debora, le ragazze che tentarono di prendere in affitto un appartamento da una donna milanese, che però chiarì di non avere intenzione di affittare ai meridionali. Le due giovani, hanno raccontato come è andato a finire l'accaduto:

"Dopo l'accaduto ha chiesto scusa, delle scuse di facciata dopo che la vicenda è uscita sui giornali. Ho accettato le scuse per concludere la questione perché poi si stava ribaltando la vicenda: sono partiti insulti e minacce contro la signora e contro i lombardi. La casa? Alla fine l'abbiamo trovata".