L'affare Pamela Prati continua a confermarsi una gallina dalle uova d'oro per gli ascolti di Barbara d'Urso. "Live – Non è la d'Urso", il suo programma in prima serata del mercoledì, ha trovato la sua ragion d'essere proprio grazie al caso mediatico che ha letteralmente infiammato questo finale di stagione televisiva. La puntata del 29 maggio, andata come sempre in onda su Canale 5, ha svelato nuovi dettagli ai telespettatori (le accuse esplicite della Michelazzo alla Perricciolo) fatto segnare ancora una volta un risultato importante. Innanzitutto i dati: "Live – Non è la d'Urso" è il programma più visto della serata, con 3.184.000 spettatori pari al 19% di share (Buonanotte Live della durata di 11 minuti: 1.110.000 – 22.7%). Numeri superiori a quelli raggiunti la scorsa settimana, con la prima rivelazione della Michelazzo.

A seguire Rai1 con il film "Nemiche per la Pelle", che ha conquistato 2.868.000 spettatori pari al 12% di share. Non beneficia in egual maniera della presenza in studio di Pamela Prati "Chi l'ha visto?". Il programma di Rai3 condotto da Federica Sciarelli resta sempre su cifre molto alte, ma lo sconfinamento nella vicenda di gossip delle ultime settimane non giova più di tanto alla trasmissione della terza rete.

Ascolti mercoledì 29 maggio 2019, le altre reti

Su Rai2 Boston – Caccia all’uomo ha interessato 1.341.000 spettatori pari al 5.8% di share. Su Italia 1 Scontro tra Titani ha intrattenuto 1.254.000 spettatori (5.4%). Si prosegue con Rete4, che propone il film "Freedom – Oltre il Confine" totalizzando una media di 1.042.000 spettatori, corrispondente al 4.9% di share. Su La7 "Lawrence d’Arabia" registra 423.000 spettatori con uno share del 2.4%. Ottimi i numeri, su Tv8, della finale di Europa League Chelsea – Arsenal. La partita, vinta dal Chelsea di Maurizio Sarri, segna 2.588.000 spettatori con il 10.4% (pre e post partita nel complesso: 1.125.000 – 5.7%). Infine sul Nove Una bugia di troppo totalizza 368.000 spettatori con l’1.5% di share.