Da sempre le cerimonie di premiazione e i grandi premi internazionali di cinema e serie TV si rivelano momenti determinanti per abbattere barriere socio culturali e disinnescare tabù riguardanti il più delle volte temi come la libertà sessuale e il razzismo. La cerimonia degli Emmy Awards 2019 verrà probabilmente ricordata come la prima che ha premiato come miglior attore un artista nero e dichiaratamente omosessuale. Troppe etichette, varrebbe la pena dirlo dirlo, visto che sarebbe bello sottolineare la vittoria di Billy Porter semplicemente per la sua gigantesca performance in "Pose", l'ultima serie TV di Ryan Murphy.

Il discorso di Billy Porter agli Emmy Awards 2019

È stato tuttavia lo stesso Porter, nel discorso di ringraziamento per il premio, a segnare fortemente le sue parole con il marchio del forte valore simbolico che questo premio rappresenta, per lui e per chiunque. Chiamato sul palco a ritirare il premio come Miglior Attore Protagonista in un drama, Porter ha citato James Baldwin dicendo: "Ci sono voluti molti anni perché io riuscissi a vomitare tutta la sporcizia che mi era stata insegnata sul mio conto,  prima che io potessi camminare su questa Terra come uno che abbia davvero il diritto di essere qui. Io ne ho diritto, voi ne avete diritto, tutti ne abbiamo diritto. Ci sono moltissime persone che mi hanno aiutato affinché io fossi qui".

L'attore ha quindi ringraziato gli altri attori nominati che hanno condiviso con lui questa esperienza, così come sua madre, sua sorella, suo marito, il cast di "Pose" e soprattutto Ryan Murphy, per averlo notato, per aver creduto in lui. Il discorso si chiude con un appello ai colleghi e a chiunque faccia parte del mondo dello spettacolo:

Come artisti, siamo quelle persone che possono contribuire a cambiare la struttura molecolare dei cuori e delle menti delle persone che vivono su questo pianeta. Per favore, non smettiamo di farlo, non smettiamo mai di dire la verità.

Chi è Billy Porter

Billy Porter è un attore che prima di esplodere grazie ad un prodotto televisivo ha conquistato grande fama presso il pubblico grazie ai suoi lavori in teatro. In carriera ha preso parte, infatti, a diversi musical e opere di prosa come Miss Saigon, Grease, Il Mercante di Venezia, Dreamgirls, La piccola Bottega degli orrori, Pippin, Angels in America – Fantasia gay su temi nazionali, Shuffle Along, or, the Making of the Musical Sensation of 1921 and All That Followed. L’attore riceve il Tony Award al migliore attore protagonista in un musical per Kinky Boots.