Le autorità hanno tenuto oggi una conferenza stampa a Norristown, in Pennsylvania, nel corso della quale hanno annunciato le accuse a carico di Bill Cosby. Da mesi, ormai, il volto de "I Robinson" è finito nella bufera per via di diverse donne che sostengono di essere state drogate e violentate da lui.

Nel corso della conferenza stampa seguita da The Telegraph, il procuratore distrettuale Kevin Steele ha comunicato che Cosby è stato accusato di "violenza sessuale aggravata". Steele ha evitato di fornire il nome della presunta vittima, ma secondo quanto riportato da Associated Press, l'accusa si riferirebbe ad un caso risalente al 2004, quando la giovane Andrea Constand sarebbe stata drogata e aggredita sessualmente. Il procuratore distrettuale, poi, ha spiegato che "la vittima considerava Cosby come un mentore e un amico. Si erano conosciuti tramite il lavoro che lei svolgeva alla Temple University".

L'accusa è arrivata più di 10 anni dopo i presunti fatti. La giovane aveva già denunciato Cosby nel 2005, ma le autorità decisero di non formulare alcuna accusa. In quell'occasione, l'attore parlò di un contatto sessuale consenziente. Il caso, poi, è stato riaperto e rianalizzato alla luce di nuove testimonianze. Steele ha spiegato che è fuori da ogni dubbio che Cosby abbia dato alla ragazza delle pillole e, sotto il loro effetto, sarebbe stato impossibile fare sesso in modo consenziente perché la presunta vittima "era impietrita, paralizzata, incapace di muoversi".

Sono più di 50 le donne che sostengono di essere state drogate e in alcuni casi, violentate da Bill Cosby. Dal canto suo, l'attore ha sempre negato di aver fatto loro del male. Non erano mai state formulate delle accuse nei suoi confronti fino ad oggi.