Le anticipazioni americane della soap ‘Beautiful‘ svelano nuovi dettagli sul giallo che vede al centro Bill Spencer. Qualcuno, infatti, gli ha sparato e i sospetti sono ricaduti su quasi tutti i protagonisti della celebre serie televisiva. In queste ore, però, è spuntato il nome del colpevole. La verità ha scioccato l'imprenditore.

Bill ferito con un colpo di pistola

Per diversi giorni, Bill ha lottato tra la vita e la morte. L'imprenditore versava in coma dopo che qualcuno lo aveva sorpreso alle spalle e gli aveva sparato. La lista dei sospettati era decisamente lunga perché tutti sembravano avere un buon motivo per volerlo morto. In manette, però, è finito Ridge Forrester. Quando Bill si è svegliato dal coma, infatti, lo ha indicato come il colpevole. Un nome dettato dal rancore personale nei confronti del marito di Brooke. Bill, infatti, era di spalle quando gli hanno sparato e non può aver visto il volto di colui che ha tentato di ucciderlo.

Bill aveva chiesto a Steffy di sposarlo

Nei giorni seguenti alla sparatoria, è venuto alla luce un succoso retroscena. Poco prima che qualcuno lo riducesse in fin di vita, infatti, Bill Spencer si era recato a casa di Steffy Forrester. Quella sera, la giovane stava preparando la cena e attendeva che Liam la raggiungesse per tentare per l'ennesima volta di salvare il loro matrimonio. L'imprenditore, però, l'ha raggiunta, si è messo in ginocchio e le ha chiesto di sposarlo. Steffy gli ha riposto di no. È ancora innamorata di Liam e intende fare tutto il possibile per dare al figlio che aspetta, una famiglia unita.

Liam ricorda cosa è accaduto la notte della sparatoria

Una scioccante verità è venuta a galla. Liam ha sempre avuto un ricordo annebbiato della notte in cui hanno sparato a Bill. All'improvviso, però, nella sua mente sono comparse immagini che rimandano a quell'episodio. Il giovane ricorda di essersi recato a casa di Steffy, che lo aveva invitato a cena. Quando è arrivato in giardino, ha visto attraverso la finestra Bill che chiedeva alla Forrester di sposarlo. Furioso per questo gesto del padre, ha perso l'equilibrio ed è caduto, sbattendo la testa su una pietra. Dei flash sembrano ritrarre quanto accaduto dopo. Liam ricorda di essere andato a casa di Bill, di aver impugnato una pistola e di avergli sparato. Nella sua mente rivede Bill cadere al suolo. Non poteva perdonargli di essere andato a letto con Steffy, incurante del fatto che fosse la moglie di suo figlio.

Liam rivela a suo padre che è stato lui a sparargli

Liam è sconvolto e confuso. In macchina cerca il cellulare che è caduto dal sedile e così trova nella sua vettura un guanto simile a quello che secondo gli inquirenti sarebbe stato indossato da colui che ha sparato a Bill. Liam si rifugia in casa. Hope lo raggiunge e lo ritrova rintanato in un angolo e fuori controllo. In lacrime continua a ripetere: "Ho tentato di uccidere mio padre". Hope prova a rassicurarlo e quando ascolta la sua versione dei fatti, gli dice che di sicuro si sarà confuso, che non può essere stato lui a compiere un gesto simile. I sensi di colpa di Liam, però, non gli permettono di tacere. Si reca in ospedale e distrutto confessa a Bill: "Papà non è stato Ridge a spararti, sono stato io". Spencer è scioccato.