Riparte il 7 settembre la tredicesima edizione di Pomeriggio 5, il contenitore pomeridiano di Canale 5 che torna anche quest'anno a fare compagnia ai telespettatori della rete ammiraglia Mediaset. Ancora una volta a guidare la trasmissione ci sarà Barbara d'Urso, che dal 2008 conduce uno spazio fondamentale per la rete diretta da Giancarlo Scheri.

La Tv della D'Urso in onda senza pubblico

La presentatrice ha raccontato a Il Giornale le caratteristiche di questa edizione che arriva dopo i mesi difficili di lockdown che hanno caratterizzato la parte finale della scorsa stagione Tv. “Abbiamo deciso di non avere pubblico in studio – spiega la presentatrice – ma piuttosto che avere pubblico distanziato e con mascherine preferisco lo studio vuoto”. Vuoto che è diventato uno sfondo naturale dei programmi di Barbara d'Urso con cui ci sarà bisogno di convivere ancora per molto tempo. E non a caso la conduttrice, per fare di necessità virtù, racconta che in studio avrà con sé anche un oggetto scenico con cui aiutarsi durante le dirette: "Io per rispettare le regole mi sono fatta costruire un’asta lunga un metro e mezzo per calcolare la distanza con i miei ospiti”. 

Tornano anche Domenica Live e Non è la d'Urso

Pomeriggio 5 non è, naturalmente, il solo programma al quale Barbara d'Urso si prepara. Dal 13 settembre al via anche gli altri contenitori della conduttrice, Domenica Live e Live – Non è la d’Urso, entrambi inesorabilmente dei marchi di fabbrica della presentatrice di Canale 5, che dopo anni di stacanovismo, in onda 6 giorni alla settimana, non sembra avere alcune intenzione di fare passi indietro e risparmiare energie. Lei si dice molto carica per questa ripartenza anomala di una televisione che, pur adattandosi alle circostanze, non vede l'ora di poter tornare a una condizione di normalità, a cominciare dalla possibilità di riportare il pubblico in studio, cosa che alcuni programmi Mediaset stanno già facendo, seppur limitatamente, come aveva spiegato alcune settimane fa Gerry Scotti parlando dei suoi quiz.