312 CONDIVISIONI
25 Maggio 2021
10:13

Eros Ramazzotti: “Solidarietà per Aurora Leone, ma la Nazionale Cantanti non è sessista”

Anche Eros Ramazzotti è intervenuto sui fatti che hanno coinvolto Aurora Leone alla vigilia della Partita del Cuore. Il cantante romano, pur esprimendo solidarietà per la giovane attrice partenopea, ha ribadito quanto i valori della Nazionale Cantanti, di cui fa parte da anni, siano altri: “Non siamo sessisti, ne razzisti, ne omofobi”.
A cura di Ilaria Costabile
312 CONDIVISIONI

La vicenda che ha coinvolto Aurora Leone, attrice del gruppo The Jackal, alla vigilia della Partita del Cuore ha particolarmente scosso tutti gli artisti partecipanti allo storico evento di beneficenza organizzato dalla Nazionale Italiana Cantanti. La comica partenopea, pur essendo stata convocata ufficialmente, è stata allontanata in quanto donna dalla tavolata alla quale sedeva con il suo collega Ciro Priello. A commentare la vicenda è intervenuto anche Eros Ramazzotti da anni membro della NIC, che si è detto dispiaciuto e sconcertato dall'accaduto, ma ha ribadito i valori di condivisione che caratterizzano la squadra.

Il messaggio di Eros Ramazzotti

Il cantante romano non ha esitato a scrivere qualche riga in merito agli avvenimenti che hanno movimentato la vigilia della Partita del Cuore, ribadendo che non ha assistito direttamente allo scontro tra Aurora Leone e i membri dello staff, e dichiarando che per le colpe di questi ultimi non sarebbe giusto tacciare la Nazionale Cantanti di un comportamento che non rientra nei valori che da sempre costituiscono il gruppo e ribadendo la solidarietà nei confronti della giovane attrice napoletana, con la quale dovrebbe avere un confronto in giornata:

Ciao a tutti. Noi della NIC ( Nazionale italiana cantanti)
Non siamo stati coinvolti direttamente nella vicenda scaturita dal comportamento di due persone dello staff. Stavamo parlando tra di noi mentre cenavamo, abbiamo sentito delle voci alzarsi senza capire cosa stesse succedendo. Io ho provato a recuperare la situazione che era oramai precipitata. Domani mattina avremo un incontro con Aurora e Ciro per spiegare meglio la dinamica dell’avvenimento e scusarci pubblicamente dell’accaduto. NOI NON SIAMO SESSISTI e tantomeno RAZZISTI o OMOFOBI, anzi, ognuno fa qualcosa per chi ha bisogno (da anni e in tempi non sospetti) sinceramente per un comportamento incauto di due persone dello staff, non possiamo passare per quello che non siamo.
W sempre la solidarietà W le donne che sono parte fondamentale della nostra vita.

Il commento di Andro dei Negramaro

Ad esprimersi sulla questione è intervenuto anche Andrea Marino dei Negramaro, conosciuto come Andro. Il quale è stato decisamente meno diplomatico di Ramazzotti, dichiarando che avrebbe atteso le scuse da parte della Nazionale Cantanti per l'atteggiamento rivolto ad Aurora Leone e se non fossero arrivate non avrebbe partecipato alla partita.

312 CONDIVISIONI
Aurora Leone cacciata dalla Partita del cuore, Aurora Ramazzotti: “Bisogna dissociarsi ad alta voce"
Aurora Leone cacciata dalla Partita del cuore, Aurora Ramazzotti: “Bisogna dissociarsi ad alta voce"
Nazionale Cantanti, Sandro Giacobbe: "Bufala, Aurora Leone lo ha fatto per i follower"
Nazionale Cantanti, Sandro Giacobbe: "Bufala, Aurora Leone lo ha fatto per i follower"
“Non tolleriamo minacce”: la Nazionale Cantanti risponde ad Aurora Leone, poi cancella il post
“Non tolleriamo minacce”: la Nazionale Cantanti risponde ad Aurora Leone, poi cancella il post
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni