6.199 CONDIVISIONI
28 Giugno 2021
11:40

Asia Nuccetelli chiede cali il silenzio sulla sua vita: “Non sono pronta a raccontare la mia storia”

Asia Nuccetelli, figlia di Antonella Mosetti ed ex concorrente del Grande Fratello Vip, chiede che cali il silenzio sulla sua vita privata. Da tempo lontana dalle scene, la giovane ha espresso il desiderio di vivere lontano dalla luce dei riflettori. E di fronte all’attenzione della quale si è vista nuovamente oggetto, ha chiesto: “Voglio riservatezza. Non sono ancora pronta a raccontare la mia storia”.
A cura di Stefania Rocco
6.199 CONDIVISIONI

Ci sarebbe una storia non ancora raccontata dietro la decisione di Asia Nuccetelli di lasciare le scene. Figlia di Antonella Mosetti ed ex concorrente del Grande Fratello Vip, Asia è stata protagonista dei talk tv per circa un anno prima di sparire dalla circolazione. Da tempo, ormai, ha scelto di vivere la sua vita lontano dalla luce dei riflettori per motivi che non ha mai svelato. È stata sua madre a parlare di lei in più occasioni, raccontando la nuova vita della figlia e il suo desiderio di vivere lontana dalla televisione. Ma l’attenzione mediatica che torna ad accendersi di tanto in tanto sulla vita di Asia ha finito per disturbarla. Tanto che, dopo anni di silenzio, è stata lei stessa a prendere la parola.

Asia Nuccetelli: “Chiedo riservatezza”

Con una storia postata su Instagram affinché la sua richiesta di privacy raggiungesse il maggior numero di persone possibile, Asia ha chiesto che cessi l’attenzione sul suo conto: “Come avrete visto, ogni mio account ha la privacy. Queste mie parole, invece, saranno pubbliche. Sono anni che ho scelto di non apparire più mediaticamente eppure, ancora oggi, mi si riservano articoli, senza il mio consenso e la mia presenza, che renderebbero sicuramente la cosa differente”. Asia ha quindi ricordato il suo passato televisivo e la popolarità dei suoi genitori:

Ho preso questa scelta da anni perché crescendo ho capito di essere e fare scelte diverse dai miei genitori che rispetto perché mi hanno messa al mondo e cresciuta mettendoci tutta la buona volontà e cercando di assistermi, a loro modo, sempre. Ho fatto delle esperienze mediatiche che probabilmente a 18 anni non le ragioni e se ne avessero la possibilità, farebbero in molti. Non prendiamoci in giro: c’è gente che per 1000 euro al mese lavora dalla mattina alla sera spaccandosi le mani. Tutto il mio rispetto. Ora ho 25 anni quasi e con un bagaglio di esperienze abbastanza travagliate dove ho dovuto mollare velocemente la spensieratezza della mia età. Con un bagaglio carico di entrate e uscite dall’ospedale sin dalla tenera età, chiedo il rispetto e la riservatezza che io ho, per questi anni, scelto.

La figlia di Antonella Mosetti: “Non sono pronta a raccontare la mia storia”

La giovane spiega quindi di non essere ancora pronta a raccontare pubblicamente la sua storia. Per questo motivo, ha scelto il silenzio: “Se un giorno sarò pronta, racconterò da me la mia storia. A oggi non sono ancora in grado. Perché scrivo questo? Perché per ben 2/3 anni che ho scelto la riservatezza, chiudendo qualsiasi profilo social, riservatezza non ho ricevuto. Ancora leggo articoli di giornale dove si parla di me. Senza di me, però. La televisione è spesso spettacolo, show, recitazione. Qua c’è la vita di una cristiana che non ha scelto dove nascere. Questo non significa che non posso avere una vita come la voglio io”. E ha concludo:

Spero che questo messaggio possa togliere un po’ di dubbi ai leoni da tastiera, ai professoroni di ‘Non mi ti filo’ ma sei sempre a commentare la vita altrui, e agli ipocriti del web. Ah, e anche a quelli che ‘Ma che ti frega, ma ringrazia Dio’. Certo, io Dio lo ringrazio ma quando mi fa respirare, vedere la luce del giorno, camminare e sorridere. O quando mi pare a me, se permettete. Grazie della collaborazione.

6.199 CONDIVISIONI
Perché Asia Nuccetelli ha lasciato la tv e cosa fa oggi
Perché Asia Nuccetelli ha lasciato la tv e cosa fa oggi
Tu sì que vales, la storia di Gabriel George: "Ho perso un braccio, ma non il senso della vita"
Tu sì que vales, la storia di Gabriel George: "Ho perso un braccio, ma non il senso della vita"
La nuova opera di Morgan nasce dalla denuncia per stalking della sua ex Angelica: "Perché lo fai?"
La nuova opera di Morgan nasce dalla denuncia per stalking della sua ex Angelica: "Perché lo fai?"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni