Non si interrompe l'emorragia di ascolti per "Il Nome della Rosa". La serie Tv di Rai1 ispirata al grande classico di Umberto Eco registra un ulteriore calo di ascolti nella terza puntata, fermandosi a 3.894.000 spettatori pari al 16.7% di share. Quasi un milione di telespettatori perso rispetto alla seconda puntata, quasi 3 milioni smarriti rispetto alla puntata del debutto. Un calo forse spiegabile con l'orario di inizio della serata e la complessità del racconto, ma l'analisi precisa potremo farla solo a partita conclusa, dopo l'ultima puntata della prossima settimana.

Se "L'Isola dei Famosi" conferma i numeri sostanziali della scorsa settimana, con 2.827.000 spettatori pari al 17.3% di share e, la vera sorpresa della prima serata di lunedì 18 marzo è un'ulteriore crescita di "Made in Sud", il programma di comici con Stefano De Martino che sfiora il 10% di share (9.9%) con una media di telespettatori di 2.030.000. Numeri, questi, che sono rappresentazione plastica del primo, vero successo in fatto di ascolti della gestione di Carlo Freccero. A seguire il ritorno di "Report" su Rai3, il programma di inchiesta condotto da Sigrfrido Ranucci ha ottenuto 1.644.000 spettatori pari al 6.9% di share e rimarca gli ottimi risultati che aveva già ottenuto nella prima parte di questa stagione televisiva. E ancora su Italia 1 "John Wick – Capitolo 2" con 1.379.000 spettatori (6.5%).

Gli ascolti delle altre reti

Su Rete4 il talk show politico "Quarta Repubblica" è riuscito a totalizzare un ascolto medio di 685.000 spettatori con il 3.6% di share. Su La7 la serie Grey’s Anatomy 14 ha registrato 811.000 spettatori con uno share del 3.3%. Su Tv8 in onda il film "Skyfall" che ha ottenuto 565.000 spettatori con il 2.8%. Sul Nove l’esordio di Cucine da Incubo 7 ha realizzato 560.000 spettatori con uno share del 2.2%.