Ormai il successo di Anya-Taylor Joy è inarrestabile. Dopo "La regina degli scacchi" il suo prossimo progetto la riporterà nuovamente su Netflix, sempre da protagonista ovviamente. L'annuncio arriva da Scott Frank, lo showrunner della serie che ha catturato il mondo, il quale ha dichiarato che lavoreranno insieme all'adattamento di un altro celebre romanzo: Risata nel buio, scritto da Vladimir Nabokov.

La trama di Risata nel buio

Si tratta di un progetto ambizioso che non nasconde l'ipotesi di bissare il successo ottenuto con la trasposizione del romanzo di Walter Trevis, dal momento che la storia raccontata da Nabokov, autore del più celebre Lolita, può risvegliare la curiosità degli utenti della nota piattaforma streaming. La trama di "Una risata nel buio", ricorda lontanamente quella del film "La migliore offerta" di Tornatore: un critico d'arte di mezza età, Albert Albinus, si innamora di una diciassettenne di nome Margot, la quale cercherà di usare il suo pretendente per diventare una star del cinema tedesco negli Anni Trenta. La storia dovrebbe essere sviluppata in una mini serie, già commissionata dal colosso streaming a Scott Frank.

Come si svilupperà il progetto

Lo showrunner ha parlato del progetto durante un'intervista nel podcast The Watch, dove ha annunciato che Netflix gli ha proposto di lavorare a "Risata nel buio" e lui ha dichiarato: "Lo farò con Anya", intenzionato a chiamare con sé tutti coloro che hanno collaborato con lui per realizzare La regina degli scacchi. Parlando della serie ha poi aggiunto: "Sarà una specie di Valentino dei film, lo farò come un film noir. Il libro parla per lo più di arte e dipinti. L’intenzione è di farne un film nel film. Sarà uno sporco, meraviglioso, piccolo thriller". Un lavoro ambizioso, per il quale già si stanno mettendo su carta certe idee: "Mi piacerebbe poter girare a Berlino" ha dichiarato Frank, in modo che possa essere quanto più fedele possibile al romanzo che, per l'appunto, è ambientato nella Germania dei primi Anni Trenta.