21 Ottobre 2018
22:22

Antonella Clerici: “Portobello mi terrorizza, ho ricevuto l’affetto delle figlie di Enzo Tortora”

Antonella Clerici è intervenuta come ospite a Che tempo che fa di Fabio Fazio, a una settimana dall’esordio del nuovo Portobello. Raccoglierà il testimone del grande Enzo Tortora riproponendo una versione moderna, ma del tutto simile all’originale. Nel cast anche Carlotta Mantovan, moglie di Frizzi: “Ho pensato subito a lei”.
A cura di Valeria Morini

Sabato 27 ottobre, tornerà su Rai1 un caposaldo della televisione italiana: la versione moderna di Portobello, lo storico programma condotto da Enzo Tortora. A raccogliere lo scomodo testimone sarà Antonella Clerici, pronta a una nuova avventura in prima serata dopo l'addio a La prova del cuoco. Ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, la conduttrice si è detta "terrorizzata" dalla difficile prova che l'attende. Riuscirà a nell'impresa di riproporre uno show amatissimo senza cadere nell'effetto nostalgia e conquistare il pubblico del sabato sera (contro Tu sì que vales)? "Ci provo e ce la metto tutta", ha raccontato la Clerici, che ha decantato le doti del suo predecessore: "Ho studiato, riguardando tutte le puntate di Portobello disponibili. Tortora aveva un ritmo, un'ironia e un eloquio straordinari. Ho deciso di fare questo programma a "una certa età", perché serve una certa età per fare programmi importanti".

Come sarà il nuovo Portobello

Il nuovo Portobello, racconta la Clerici, sarà del tutto simile alla versione originale, appena modificato grazie alla tecnologia dell'era dei social. E la mitica sigla? Pare che a cantarla sarà la stessa conduttrice. Immancabile la presenza del pappagallo, così come delle rubriche che hanno segnato la storia della trasmissione:

Abbiamo fatto i "provini" ai pappagalli. Lo volevo verde, come quello del programma originale. L'abbiamo preso nello stesso posto in cui se lo procurò Enzo Tortora. Conserveremo tutte le rubriche originali: Dove sei? (che era una sorta di Chi l'ha visto), Fiori d'arancio… Ovviamente in chiave moderna. Ora ci sarà un'interazione attraverso i social.

Nel cast Carlotta Mantovan, moglie di Frizzi

"Ci sarà il Centralone con le telefoniste", ha continuato la Clerici, spiegando la sua scelta in fatto di cast: "Ho voluto ragazze senza alcuna esperienza televisiva". Nel ruolo che fu di Renèe Longarini, vale a dire la coordinatrice del Centralone, troveremo invece Carlotta Mantovan, la moglie di Fabrizio Frizzi. "Ci tenevo che restasse in famiglia", ha spiegato la conduttrice, "Ha stile, è una brava giornalista. Ho pensato subito a lei".

L'incontro con le figlie di Enzo Tortora

La Clerici e Fazio hanno ricordato l'assurdo errore giudiziario che rovinò la vita e la carriera di Enzo Tortora, che il conduttore ha definito "Una pagina vergognosa della storia televisiva italiana". Tortora venne ingiustamente accusato di traffico di droga e sottoposto alla gogna mediatica, salvo poi essere assolto. Tornò a lavorare in tv dopo 8 anni di assenza, ma, stroncato da un tumore polmonare, morì a un anno dall'assoluzione. La Clerici ha ammesso di aver accettato il programma anche in virtù dell'affetto ricevuto dalle figlie di Tortora, Gaia (giornalista televisiva) e Silvia:

Ho incontrato le figlie di Tortora, Silvia e Gaia. È stato bellissimo. Ho capito che volevano conoscere la persona e non il personaggio, volevano capirmi. Dovevo sentire il loro affetto prima di fare questa trasmissione e loro me l'hanno fatto sentire.

Portobello parte dal ricordo di Enzo Tortora, Antonella Clerici: "Il mio pensiero va a lui"
Portobello parte dal ricordo di Enzo Tortora, Antonella Clerici: "Il mio pensiero va a lui"
Compagna di Enzo Tortora contro Antonella Clerici: "Neanche una parola sul processo che lo uccise"
Compagna di Enzo Tortora contro Antonella Clerici: "Neanche una parola sul processo che lo uccise"
Il "Portobello" di Antonella Clerici, torna il mercatino più famoso della tv
Il "Portobello" di Antonella Clerici, torna il mercatino più famoso della tv
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni