La lunga e bella intervista ad Antonella Clerici ha animato la prima parte della puntata di Domenica In del 18 novembre. La conduttrice, al momento impegnata nel sabato sera di Rai1 con Portobello, si è raccontata a Mara Venier come in una chiacchierata tra amiche, ricordando la grande amicizia con Fabrizio Frizzi, i 18 anni a La prova del cuoco e la scelta di lasciare il programma e Roma per vivere in campagna con il compagno Vittorio Garrone e la figlia Maelle. Un racconto davvero emozionante che ha suscitato commozione del pubblico a casa, come si legge in tanti commenti positivi su Twitter:

La vita corre veloce. Ho incontrato il principe azzurro e ho capito di dover dare una svolta. Pensi che questo lavoro rendi immune da tante cose, ma dopo quello che è capitato a Fabrizio, ho capito di dover chiudere una porta.

Quando La prova del cuoco le ‘fu strappato in maniera ingiusta'

La Clerici aveva lasciato La prova del cuoco già anni fa, quando nacque la figlia. Ha svelato di aver lottato moltissimo per riavere il programma dopo la maternità, contro le dirigenze Rai che non volevano farla tornare: "Quando è nata Maelle, mi fu strappata in maniera ingiusta. Dopo Sanremo, ho detto che non volevo niente, nemmeno un aumento, volevo solo tornare a La prova del cuoco. Non volevano farmelo rifare, mi hanno promesso dodicimila programmi e io ho detto no a tutti". Stavolta, la decisione di lasciare La prova del cuoco, oggi condotta da Elisa Isoardi, è stata solo sua: "Dopo 18 anni, volevo pensare più alla mia vita. Avrei potuto registrarla, o far spostare la sede. Ma noi siamo artisti, e ho voluto portare rispetto nei confronti di chi ci lavora".

La Clerici commossa ricorda Frizzi

La conduttrice è apparsa molto emozionata nel ricordare la scomparsa dell'amico Fabrizio Frizzi: "Fabrizio l'ho visto qui giovedì, e domenica non c'era più. Vivevamo in simbiosi con lui e Carlo Conti. Non ci aspettavamo una cosa così veloce, anche se sapevamo che non stava bene". Quindi, un triste aneddoto sugli ultimi giorni di vita del conduttore, scomparsa a marzo 2018: "Quando il venerdì stava andando in onda l'ultima puntata de L'eredità, sapevo che Fabrizio ci stava lasciando e questa cosa mi ha segnato molto. L'abbraccio che mi ha dato quando è venuto ospite a La prova del cuoco il giorno del mio compleanno lo porterò sempre con me. Io, lui e Carlo eravamo molto vicini, anche perché tutti e tre abbiamo avuto i nostri bambini tardi". L'amicizia era tale che Antonella ha voluto con sé la vedova Carlotta Mantovan a Portobello:

Carlotta è bravissima. Per lei il lavoro e i cavalli sono di grande aiuto, sono una terapia.

Le difficoltà a diventare mamma

La conduttrice è diventata mamma a 45 anni, dopo aver desiderato ardentemente avere un figlio. Pur di coronare il suo sogno, come ha ricordato la Venier, si sottopose a terapie dure e invasive. Ebbe anche un aborto prima dell'arrivo della sua bambina, che oggi ha 9 anni ed è nata dalla relazione con l'ex Eddy Martens.

Ho fatto un sacco di cure per avere la mia bambina. Mi facevo le punture prima di andare in onda con Il treno dei desideri. Prima di Maelle ho perso un bambino. Sapevo che prima o poi sarebbe arrivata. Ora è una bambinona, devo dire che assomiglia al papà. Con lui abbiamo rapporti buoni. Ora ha una compagna, Carmen, che mi piace molto e vuole bene alla mia bambina. Vivono a Bruxelles, sono contenta che anche lui abbia trovato un suo equilibrio.

L'amore con Garrone, il ricordo della madre

Oggi, la Clerici è felice e vive in un paesino del Piemonte con la figlia e Vittorio Garrone, il grande amore della sua vita. Ha svelato la genesi della loro storia: "L'ho conosciuto grazie a una mia amica che da anni voleva presentarmelo ed era convinta che fosse l'uomo giusto per me. Finalmente, quando entrambi ci eravamo separati, ci siamo incontrati a Roma. È nato subito un feeling, anche se io ero spaventata. Ha saputo aspettare e corteggiarmi, il suo primo regalo è stato una clessidra, mi ha detto: "per tutto il tempo che ti serve"".

Il momento più emozionante dell'intervista è stato però il ricordo della mamma Franca che è scomparsa tanti anni fa: "Mi è mancato non avere mia mamma quando è nata Maelle, avrei voluto chiamarla. Sento che mia mamma è ancora con me, è come se lei ci fosse. Ho sempre la sua foto in camerino, la porto ovunque". Con grande dolcezza e professionalità, la Clerici ha fatto forza a Mara Venier, che, come accaduto qualche domenica fa, si è commossa pensando alla mamma scomparsa e ha confessato di non riuscire a guardarne nemmeno le foto: "Il lutto per te è recente", l'ha consolata la collega, "Ma vedrai che sentirla con te ti darà forza".