In queste giornate complesse, il lockdown impone a tutti di stare in casa, compresi i vip e i personaggi del mondo dello spettacolo. C'è chi si sta attrezzando per mantenere un rapporto quotidiano con i fan a dispetto dei mezzi, sfruttando ampiamente Instagram e le piattaforme social che permettono eventi live condivisi. Ad esempio Paolo Bonolis e Antonella Clerici, amici storici del mondo della televisione, con alle spalle un Festival di Sanremo condotto assieme. Durante una live su Instagram Bonolis e Clerici hanno scherzato reciprocamente, scambiandosi anche considerazione sul momento che stanno vivendo e provando a capire in che modo poter celebrare la fine di questo periodo di emergenza.

Tra queste l'ipotesi di un grande evento televisivo a reti unificate, proposto dalla Clerici: "Penso una cosa, te la lancio lì: quando finirà questo periodo e riprenderemo tutti insieme la stagione televisiva, potrebbe essere bello fare una cosa tutti insieme, Rai e Mediaset. Lavoriamoci. Io lavoro con Carlo Conti, tu con Maria De Filippi". Idea che Paolo Bonolis, accogliendo la proposta non senza un accenno alle perplessità recentemente espresse sul conto dell'azienda per cui lavora, ad esempio il suo commento dopo lo stop di Mediaset alle nuove puntate di Avanti un altro:

Sarebbe bello. Io l'ho proposto tante volte una cosa dove le due aziende si unissero tra loro, però, sai, un conto siamo noi che abbiamo il piacere dello spettacolo, un conto sono i conflitti economici, aziendali e politici. Quelli non c'hanno sentimenti, spesso. A Mediaset c'è della gente in gamba, in questo periodo un po' particolare l'unica persona con cui ho avuto un colloquio intenso ed importante è stato Alessandro Salem, persona estremamente in gamba, preparata, attenta e rispettosa, ma lui non è il proprietario dell'azienda, è uno dei massimi dirigente, ma deve rendere conto a chi investe del denaro.