13 Gennaio 2014
22:37

Anticipazioni Il Peccato e la Vergogna 2, terza puntata del 14 Gennaio

Verrà trasmessa il 14 Gennaio in prima serata su Canale 5 la terza puntata della fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri “Il peccato e la vergogna 2”. Ecco cosa succederà…
A cura di Fabio Giuffrida

Il Peccato e la Vergogna 2 torna nella prima serata di Canale 5 ed è subito successo vuoi per la trama vuoi per i protagonisti indiscussi, ovvero Gabriel Garko e Manuela Arcuri che si confermano, ancora una volta, una garanzia per il Biscione. La prima puntata ha debuttato con 4.352.000 spettatori acchiappando il 16,3% di share contro i 4.063.000 spettatori e il 15,04% del programma Così lontani così vicini in onda su Rai 1 con la conduzione di Al Bano Carrisi e Cristina Parodi. Insomma, un prodotto tv che funziona e che stasera è in onda con la seconda puntata: domani, invece, sempre in prima serata su Canale 5, verrà trasmesso il terzo episodio con tantissimi colpi di scena.

Il Peccato e la Vergogna 2
Il Peccato e la Vergogna 2

Anticipazioni terza puntata – Nito Valdi (Gabriel Garko), dopo aver ucciso l'ereditiera Elsa Pinker (Giulia Rebel) ed essersi impossessato del suo denaro, arriva a Roma dove, con uno stratagemma, termina il suo piano e riesce a rapire Carmen Fontamara (Manuela Arcuri) e Valerio, fuggendo subito dopo a bordo di una piccola imbarcazione. Malpietro (Stephan Kaefer), invece, coordina le indagini, convinto di poter catturare il criminale proprio a Civitavecchia. Infine Giancarlo capisce che le intenzioni del suo nemico sono ben altre…

Anticipazioni Il Peccato e la Vergogna 2, prima puntata del 10 Gennaio
Anticipazioni Il Peccato e la Vergogna 2, prima puntata del 10 Gennaio
Anticipazioni Il Peccato e la vergogna 2, ultima puntata del 14 Febbraio
Anticipazioni Il Peccato e la vergogna 2, ultima puntata del 14 Febbraio
Anticipazioni Il Peccato e la Vergogna 2, quinta e sesta puntata
Anticipazioni Il Peccato e la Vergogna 2, quinta e sesta puntata
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni