Finisce in lacrime l'avventura di Anna Tatangelo a Ballando con le stelle 2012 arrivata in finale con Stefano Di Filippo, non vince ma convince.

Anna Tatangelo conclude la sua ottima esperienza a Ballando con le stelle 2012 arrivando alla serata finale, svolgendo un'ottima ultima esibizione concludendo con un paso doble insieme al suo ballerino-istruttore, Stefano Di Filippo, sulle note de I giardini di marzo di Lucio Battisti. Proprio con il suo ballerino, la Tatangelo ha stretto un grandissimo rapporto d'amicizia e di lavoro al punto che numerosi rotocalchi hanno malignato su un presunto flirt che è andato anche oltre la loro gara nel fortunato format televisivo. Soltanto chiacchiere, per fortuna, non c'è stato amore come nel caso di Lucrezia Lante della Rovere e Simone Di Pasquale. Ma è comunque Stefano Di Filippo a prendere la parola alla fine dell'esibizione, perché la Tatangelo è in preda ad una crisi: il pubblico le regala la standing ovation e lei ha bisogno di Kleenex e di una sistemata al trucco.

Milly Carlucci interviene cercando di rincuorarla ma ormai l'emozione ha preso il sopravvento. E allora Di Filippo spiega cosa ha provato nel condividere questa grande avventura con la ex bimba prodigio di Sora:

Le lacrime di Anna sono frutto di un'emozione vera, lei ha fatto un cambiamento drastico perché è entrata a Ballando con le stelle ed è una ragazza che aveva un freno a mano. Un freno a mano che gradualmente ha mollato, attraverso l'aria di famiglia che si respira qui dentro, si è lasciata andare ed ha dimostrato al pubblico a casa, la sua simpatia, la sua bellezza.

Protagonista assoluta Anna Tatangelo di questa nuova edizione di Ballando Con Le Stelle, la sua quotidianità cambia adesso che ha trovato una nuova realtà, dopo la nascita del figlio, ora è cresciuta molto e, tra le lacrime, confessa di avere ricevuto dal programma una nuova vita. Ma nei ringraziamenti non fa menzione di Gigi D'Alessio, probabilmente compreso alla voce famiglia. Rimarrà un'edizione storica per lei anche per il famoso fuori di seno che ha diviso i suoi sostenitori sulla volontarietà o meno del décolleté e, anche nell'ultima serata, non sono mancate le polemiche nei confronti della cantante, accusato da tutti gli altri concorrenti, di essersi commossa "a comando" per intenerire il pubblico a casa.

Le lacrime di Anna hanno indispettito gli altri concorrenti, infatti il primo a dire la sua in merito è stato Raimondo Todaro, ballerino in coppia con Ria Antoniou, arrivato secondo che ha ironizzato dicendo di aver visto "dopo quindici anni, di nuovo Carramba". Ma è Sara Di Vaira ad attaccare pubblicamente il programma e a prendersela anche con la giuria, complice di un comportamento eccessivamente enfatico nei confronti di Anna Tatangelo:

E' la prima volta che parlo in questa edizione. Se sieti giurati non potete esprime i giudizi come avete fatto in base a un'emozione che una persona vi dà e soprattutto fare una standing ovation nei confronti di una coppia e non nei confronti degli altri vip che si sono fatti tutte le sale prove. Vedervi fare la standing ovation per una sola coppia è veramente di cattivo gusto.

Il venezuelano Mariotto non le manda certo a dire, trasformandosi in un giurato abbastanza spigoloso. Rispedisce le critiche al mittente parlando di carisma che, nel caso della Tatangelo abbonda, mentre per quanto riguarda la Di Vaira di carisma non c'è traccia. Più avanti aggiungerà: "L'invidia si veste di giallo" riferendosi all'abito indossato dalla ballerina che ha scatenato la polemica. Anche Fabio Canino difende la standing ovation di Anna Tatangelo: "Una polemica di cattivo gusto" ma tocca alla stessa cantante rispondere per le rime. Asciugate le lacrime, la Annaré nazionale è diplomatica come al solito: "Credo che la gente da casa sia intelligente e non ha bisogno di condizionamenti". La verità dove sarà? A pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina, ma ad ogni modo l'edizione è stata vinta da Andres Gil e Anastasia Kuzmina, quindi la Di Vaira può smettere di masticare amaro.