Un momento divertente con Anna Mazzamauro nello studio di Oggi è un altro giorno. La storica attrice interpreta della signorina Silvani nella saga di Fantozzi è entrata in studio attaccando Pino Strabioli"A te non ti saluto, non ti saluto perché non ti fai più sentire". Serena Bortone, la conduttrice, chiede cosa ci sia stato tra i due e Strabioli risponde: "Ci siamo lasciati". La Mazzamauro incalza: "Non ti dico cosa sei perché siamo in diretta. Gli ho fatto fare tre regie, veniva a casa mia a cena e poi non si è fatto vedere più". E ancora: "Ma sapevi che venivo ospite? E sei venuto lo stesso?". 

La genesi della signorina Silvani

Dopo questa entrata energica, la pimpante attrice (81 anni) racconta la genesi della Signorina Silvani. Se non ci fosse stata una lite con Federico Fellini, probabilmente il personaggio non sarebbe mai nato.

La signorina Silvani mi ha fregato. È stata la dannazione della mia vita, perché mi ha dato grande popolarità ma mi ha precluso anche altro. Ma non è colpa della signorina Silvani, è colpa degli altri che non mi ha mai tolto l'etichetta da dosso. Io ho fatto teatro tutta una vita, e tutta una vita di teatro non mi avrebbe dato la popolarità che mi ha dato la signorina Silvani. Quando Fellini fece il suo Roma, portò alla casa di doppiaggio dove lavoravo con Oreste Lionello. Litigai con Fellini perché non gli piaceva la mia voce. Gli dissi di andare da sua moglie, più vecchia e meno brava di me, e sbattei la porta. L'aiuto regista di Fellini era presente, quando lo lasciò per andare con Salce si ricordò di questa pazza. E così nacque la signorina Silvani.

Il rapporto con Paolo Villaggio

Anna Mazzamauro ha più volte parlato di Paolo Villaggio, rivelando di non aver mai avuto un grande rapporto di amicizia, ma soltanto di aver condiviso una grande avventura insieme.

Paolo Villaggio era splendido. Non era un genio, ma geniale. Non siamo diventati amici, lui diceva che frequentava solo ricchi e famosi. Lo diceva con ironia snobbistica. Al di là di tutto, che nostalgia per questi grandi della comicità. Non ho ritrovato più in questi film che si fanno abitualmente nel clima della comicità, non ho mai più ritrovato quella signorilità, quella intelligenza e quella cultura. Qui arrivi, ti schiaffano la paruc