17 Maggio 2015
10:26

Amici 2015 continua a far sognare, ascolti sempre più in alto

Prosegue la corsa di “Amici 2015” nella gara degli ascolti: la trasmissione con le coach Emma ed Elisa ha battuto ancora una volta “Senza Parole”.
A cura di G.D.

Sarà stato il duetto tra Elisa ed Emma tanto atteso, ma Amici 2015, la quattordicesima edizione del talent più famoso d'Italia, prosegue la sua corsa all'oro. Ascolti alti anche questa volta, con buona pace di Antonella Clerici sempre più in basso con il suo "Senza Parole". Senza parole, davvero, ma più che le parole a mancare è ogni parametro per provare a fare un paragone. Da un lato una trasmissione senza mordente, dall'altro una che ha tutto per fare un vero e proprio Sanremo. E chissà se quel Festival non possa arrivare proprio tra le mani di Maria De Filippi nel 2016. Il sesto serale realizza 4.790.000 telespettatori per uno share del 23.15.

La lieve crescita di "Senza Parole" su Rai Uno non lascia comunque spazio a possibilità di rivalsa per lo show di Antonella Clerici, che resta al palo: 3.203.000 telespettatori, share 15.16%. Un passo indietro per "Ulisse – Il piacere della scoperta" dopo il boom per la puntata dedicata a Napoli, si ferma a 1.573.000 telespettatori, per uno share del 7.5%. Una media ascolti che non supera 1.6 milioni anche per Rai Due: "Castle" registra 1.679.000 telespettatori, share del 7.1%, "Elementary" 1.553.000, share 6.48%. Su Italia 1 "Harry Potter e la pietra filosofale" ha registrato ascolti per 1.681.000 telespettatori, share 7.89%. Su Rete 4 "Giustizia a tutti i costi" ha registrato ascolti per 1.232.000 telespettatori, share del 5.37%.

Giorgio è l'eliminato della semifinale di Amici 2015
Giorgio è l'eliminato della semifinale di Amici 2015
Chi vincerà la finale di Amici 2015?
Chi vincerà la finale di Amici 2015?
Oltre 4 milioni per Amici: il talent di Maria De Filippi continua a conquistare gli ascolti
Oltre 4 milioni per Amici: il talent di Maria De Filippi continua a conquistare gli ascolti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni