390 CONDIVISIONI
28 Febbraio 2015
23:49

“Amavo Michele Buoninconti ma ci provava con le altre e l’ho lasciato”

Caso Ceste – “Giallo” ha intervistato Teresa, la donna che ha avuto una relazione con Michele Buoninconti dopo la scomparsa di Elena. Ha 33 anni ed è calabrese. Si sono conosciuti dopo che lei gli ha scritto una lettera per consolarlo della scomparsa della moglie. Di lui ha detto: “Ero innamorata, era così dolce. Ho sofferto quando ho scoperto che ci provava con altre donne. Che persona falsa e scorretta”.
A cura di D.S.
390 CONDIVISIONI

Il caso di Elena Ceste si arricchisce di un nuovo tassello. Da diverse settimane, ormai, si è venuti a conoscenza di una frequentazione intrattenuta da Michele Buoninconti, dopo la scomparsa della moglie. L’uomo ha avuto una relazione con una donna calabrese, Teresa C. citata anche nell'ordinanza del Gip.

Il settimanale "Giallo" ha raggiunto la donna, che ha raccontato la sua versione dei fatti. Viene descritta come una trentatreenne, alta e mora. Teresa ha raccontato di aver conosciuto Michele a luglio, quando ha deciso di scrivergli una lettera per essere solidale con lui:

“Io e Michele ci siamo conosciuti a luglio dell’anno scorso. Avevo sentito parlare della scomparsa di sua moglie, così gli scrissi una lettera in cui mi dicevo dispiaciuta per quello che stava attraversando. Gli scrissi anche che, se gli avesse fatto piacere, avrebbe potuto chiamarmi e gli lasciai il mio numero di telefono”.

Una volta ricevuta la lettera, Buoninconti le inviò un messaggio per ringraziarla:

“Quando Michele ricevette la mia lettera per ringraziarmi mi inviò un messaggio. Allora decisi di chiamarlo e lui mi rispose. Era molto diffidente (…) Poi dalla metà di agosto iniziò a chiamarmi tutti i giorni anche più volte al giorno".

"Michele venne in Calabria con i figli, al nostro incontro si presentò da solo"

A settembre è avvenuto il primo incontro:

“A settembre Michele decise di venire al mare in Calabria, a Diamante, in provincia di Cosenza. Eravamo felici del fatto che dopo tutte quelle telefonate potevamo incontrarci. Nonostante l’entusiasmo, avevo un po’ di paura quando venne a prendermi alla stazione. Quando sono entrata nella sua auto, mi ha subito abbracciata e baciata. Lui era a Diamante con i quattro figli, ma quando è venuto a prendermi li ha lasciati soli a casa, davanti al televisore che aveva preso in affitto”.

Poi, però, sono andati in spiaggia insieme ai figli di Elena. Infine, Teresa ha spiegato cosa c'è stato tra lei e Michele Buoninconti e cosa l'ha fatta legare a lui:

“Ci siamo baciati diverse volte e ci siamo scambiati qualche carezza. Ma sempre di nascosto dai figli. Ero innamorata di Michele ed ero anche disposta a raggiungerlo ad Asti. Lui mi ha invitato più volte. Non ci sono andata perché ero un po’ dubbiosa su come sarebbe andata a finire. Però mi piaceva tanto come persona. Era così dolce, così tenero e sensibile. Aveva due occhioni magnetici. Gli ho voluto bene".

Poi, però, ha saputo che l'uomo si sentiva anche con altre donne. Proprio di recente, una giornalista di "Giallo" ha svelato le avances ricevute dal marito di Elena Ceste:

"Ho sofferto molto quando ho saputo che ci provava con altre donne. Che persona falsa e scorretta. […] Ma mi preme sottolineare che io non sono l’amante di Michele”.

Quando Michele è stato indagato per l’omicidio della moglie, Teresa ha tagliato i ponti con lui:

 “Ovviamente ho deciso di non rispondere più alle sue telefonate e ai suoi messaggi”.

390 CONDIVISIONI
Michele Buoninconti in carcere ride parlando del caso Ceste ma si preoccupa per la casa
Michele Buoninconti in carcere ride parlando del caso Ceste ma si preoccupa per la casa
Il parroco di Elena Ceste a 'Chi l'ha visto?':
Il parroco di Elena Ceste a 'Chi l'ha visto?': "Michele ha mentito"
"Michele scrive lettere d'amore a Elena Ceste, le dice 'Ti amo tanto'"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni