2.828 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
1 Ottobre 2021
22:39

Ainett Stephens: “Non mi faccio chiamare scimmia”, scoppia il caos al GF Vip e Signorini si infuria

Caos in diretta nella casa del Grande Fratello Vip. Nella sesta puntata, è esplosa la rabbia di Ainett Stephens per essere stata definita “scimmia” da Soleil Sorge. In realtà, la frase incriminata è stata: “Smettetela di urlare come scimmie”. In pochi secondi, i vipponi hanno iniziato a urlare e piangere. Alfonso Signorini ha chiuso l’audio furioso: “Il politicamente corretto mi ha rotto le balle”.
A cura di Daniela Seclì
2.828 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022
 

Nella puntata del GF Vip, trasmessa venerdì 1 ottobre, Alfonso Signorini ha parlato dell'accesa lite scoppiata nei giorni scorsi tra Soleil, Ainett Stephens e Samy Youssef. In particolare, la frase "smettetela di urlare come scimmie", pronunciata da Sorge, è stata interpretata come un preciso insulto razzista nei confronti dei suoi compagni di avventura. Il conduttore ha affrontato l'argomento in diretta.

La rabbia di Ainett Stephens

La prima a prendere la parola è stata Ainett Stephens: "Le scuse di Soleil non sono sincere. Dovrebbe sapere che se chiami una persona di colore "scimmia" è una parola razzista. Nello stesso minuto in cui l'ha detto avrebbe dovuto chiedermi se mi fossi offesa e scusarsi. Ha aperto una ferita in me, dai 5 ai 13 anni ho subito razzismo e nessun bambino a scuola voleva giocare con me perché temevano di essere macchiati. Non vengo al Grande Fratello a farmi chiamare scimmia da lei. È arrogante, minaccia tutti nella casa. Deve portare rispetto. Qui tutti abbiamo una storia da raccontare".

Scoppia il caos in diretta

 

Mentre Soleil è apparsa mortificata e ha continuato a scusarsi, Sonia Bruganelli ha commentato: "Se Ainett avesse mostrato tanta grinta le prime due puntate non avremmo crocifisso Amedeo Goria". Stephens è esplosa, urlando: "Vuoi santificarla", mentre Francesca Cipriani in lacrime aggiungeva: "Vergogna". Anche Lulù è scoppiata a piangere dicendo che nessuno può capire ciò che ha provato lei. Insomma, in pochi minuti si è generato il caos. Alfonso Signorini è intervenuto con fermezza:

"Chiudete l'audio, queste sceneggiate non mi piacciono. Autori collegatevi con la casa e richiamateli alle regole della buona educazione. Io non comunico con loro così. Hanno perso la brocca".

Alfonso Signorini chiude l'audio

 

Una volta ristabilito l'ordine, Alfonso Signorini ha messo fine a questo blocco, condannando nuovamente l'uso strumentale di ciò che è politicamente corretto:

"Le scene di cattiva educazione, di mancanza di dialogo e inciviltà, fanno passare dalla parte del torto. Questo è il classico esempio di come la situazione ci stia sfuggendo di mano. Non potete pensare che Katia Ricciarelli o Soleil abbiano idee razziste. Soleil ha chiesto scusa. Voi non sbagliate mai nella vita? A me il discorso del politicamente corretto ha rotto le balle. Ainett vuoi mettere in croce una persona perché ha detto due cavolate? Tu chi sei? Una santa? Soleil è stata irrispettosa, ha sbagliato e ha chiesto scusa. Chi siamo noi per metterla in croce? Noi i razzisti li mandiamo in galera non a fare il Grande Fratello, hai capito o no?"

Come dimostra questo video, però, la situazione non si è affatto placata.

La frase di Soleil Sorge che ha scatenato l'accusa di razzismo

 

Nei giorni scorsi, mentre nella casa del Grande Fratello Vip c'era aria di tensione, Soleil Sorge si è rivolta ad Ainett Stephens e Samy Youssef dicendo: "Ma la smettete di urlare come delle scimmie?". La frase ha fatto sì che si scatenasse l'accusa di razzismo contro l'ex volto di Uomini e Donne e dell'Isola dei famosi. In particolare, Raffaella Fico ha espresso il suo disappunto: "Per me rivolgersi ad Ainett e Samy chiamandoli scimmie è abbastanza offensivo, per me è grave, non puoi dire scimmietta, guardate che è un'offesa razzista, bisogna prestare attenzione alle parole che si dicono. Anche mia figlia ha subito queste offese a scuola, le dicevano "scimmietta, sei sporca"". Soleil ha rimarcato di non avere mai avuto intenzione di proferire insulti razzisti e di certo, le sue parole non erano state pronunciate in quel senso e si è scusata.

2.828 CONDIVISIONI
974 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni