Nuova e pesante aggressione a un inviato di Striscia La Notizia, dopo quella a Vittorio Brumotti di alcune settimane fa. Stavolta a farne le spese è la troupe di Erica senza K, di cui faceva parte anche Luca Abete, stavolta negli inediti panni di cameraman. A riportare la notizia è il sito di Striscia: "La nostra reporter calabrese – si legge – si trovava a San Marco Argentano, in provincia di Cosenza, per realizzare un servizio su un rivenditore di auto usate che rimodulava al ribasso il numero di chilometri delle vetture per poterle vendere meglio. Una brutta pratica, quella delle cosiddette schilometrate, piuttosto comune, che Striscia la notizia ha sempre cercato di smascherare con vari servizi".

Cosa è accaduto alla troupe di Striscia

L'inviata ha provato a raggiungere il titolare dell'attività per chiedere spiegazioni e, come racconteranno le immagini che vedremo in onda nella puntata di lunedì 15 giugno, nel giro di pochi minuti il proprietario dell’autosalone e alcuni dei suoi familiari si sono scagliati prima sull'inviata e poi su un operatore e Luca Abeteche ha subito "un violento pestaggio".

Danni e minacce a persone e cose

Danni a persone e cose nel bilancio finale. Per l'inviata di Striscia un totale di 10 giorni di prognosi, 6 giorni per uno degli operatori e conseguenze ed escoriazioni per tutti i componenti della troupe. Distrutta inoltre parte dell'attrezzatura, con parti del filmato andate disperse. Ma non è tutto, perché all'indirizzo della troupe sono arrivate delle esplicite minacce da parte degli aggressori, come ha specificato la stessa inviata in un video pubblicato dal sito della trasmissione, in cui rassicura tutti sulle sue condizioni di salute, ma non nega un po' di timore rispetto alle minacce subite: "Fanno più male degli schiaffi mi hanno detto che se il servizio andrà in onda mi verranno a prendere sotto casa e questo fa davvero paura".