23:58

Krokodil, la droga letale a Le Iene

Quest'estate c'è stato un aumento di morti per dipendenza da Krokodil, la droga sintetica fatta in casa che ti consuma vivo. La redazione de Le Iene vola in Russia per conoscere i tossici di questa pericolosissima sostanza.

Krokodil, la droga letale a Le Iene.

L’avevamo conosciuta quest’estate quando, dalla Russia, era arrivato l’allarme di un aumento dei tossici di Krokodil, la droga sintetica che ti squarcia la pelle e ti mangia vivo. Tre volte più potente dell’eroina, cinque volte più economica, si ottiene miscelando la codeina all’olio, alla benzina e al detersivo. Il bravo Pablo Trincia, della redazione de Le Iene vola così in Russia, per guardare da vicino il fenomeno della Krokodil, la droga dagli effetti devastanti, la più pericolosa tra le nuove droghe (qui una nostra infografica datata agosto 2012).

Gli effetti della Krokodil. In breve farsi di Krokodil ti causa prima delle piccole escoriazioni, come bruciature di sigaretta, che però, mano a mano, ti consuma lentamente, lasciando scoperte addirittura le ossa. Perché? Perché il mix letale con il quale è composto è assolutamente nocivo per l’organismo umano e le tragiche conseguenze derivano dal contatto della sostanza con i muscoli della carne che, per effetto delle sostanze sintetiche, si riducono ad uno stato di cancrena.

Pablo Trincia contatta dei tossici che gli mostreranno come preparare la Krokodil, dall’acquisto alla preparazione, fino all’assunzione finale. Le immagini mostrate da Le Iene sono davvero crude, i tossici mostrati hanno tutti ferite ad uno stadio avanzato. C’è una signora che, a prima vista, sembra avere una sessantina d’anni, ne ha in realtà soltanto 41 ed ha le gambe completamente bucate. Un altro dei tossici contattati da Trincia ha un invece un incredibile buco sui glutei, la droga gli ha letteralmente mangiato l’epidermide ed ha cominciato a divorargli la carne, dall’interno.

“Ma lo sai che ti fa male?”. Pablo Trincia resta senza parole, sbigottito, mostra loro delle immagini dal suo tablet, raffiguranti tutti i mutilati dalla droga sintentica, ma loro si sentono già finiti. Il servizio prosegue mostrando quelli che cercano di uscire dal tunnel della Krokodil, dalle associazioni che operano per recuperare gli ex tossici fino a mostrare altre immagini scioccanti di un ex tossico di Krokodil che adesso non si droga più. Ma gli hanno dovuto amputare una gamba, perché l’ultima delle sue iniezioni gliel’aveva compromessa irrimediabilmente.

 

Approfondimenti: Le Iene

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE