Vittorio Sgarbi si addormenta in diretta Tv durante lo speciale dedicato alle elezioni americane di Rete4, condotto da Nicola Porro, dal titolo "La Notte Americana". Il critico d'arte, in collegamento dalla sua abitazione, non è riuscito a trattenere un colpo di sonno, generando una inevitabile reazione divertita in studio quando è stato chiamato in causa per commentare la situazione del voto americano, che la scorsa notte ha dominato il panorama televisivo italiano e che probabilmente continuerà a dominare nelle prossime ore, se consideriamo l'esito assolutamente incerto e indefinito della sfida tra Biden e Trump, nonché le affermazioni di quest'ultimo in tarda notte, che si è proclamato vincitore ma ha accusato la controparte di brogli per evitare la sua riconferma alla Casa Bianca.

Erano le 5 del mattino circa quando Sgarbi è stato chiamato in causa da Porro per un commento sullo scenario incerto che stava venendo a profilarsi. Sgarbi però non ha sentito la domanda, perché stava appunto dormendo, prima di svegliarsi repentinamente e cercare di riprendere faticosamente il discorso e sottolineare che la forza dell'azione di Trump sia stata rivitalizzata dal suo approccio negazionista alla questione Covid: “La granitica certezza dei democratici si è sfaldata. Trump, se vince, è grazie al coronavirus e la sua visione negazionista è piaciuta, lui vince contro il virus!“. Poco dopo Sgarbi si è quindi congedato dopo ore di collegamento.

Non è la prima volta che Sgarbi viene colto da un colpo di sonno in Tv, l'ultima volta era successo nel 2017, quando era ospite, anche in quel caso in collegamento, del programma Tv Dalla vostra parte. L'iper presenzialismo del critico d'arte in televisione è un fattore che accresce le possibilità che questo accada e ci sentiamo di dire che alle 5 del mattino, in collegamento a distanza, la cosa finisce per essere quasi giustificata.