Vittorio Sgarbi va a Pomeriggio 5 (nella puntata del 30 gennaio) e il risultato non può che essere un siparietto trash. Il critico d'arte è intervenuto in collegamento con Barbara D'Urso in un dibattito dedicato all'amore in età avanzata e si è reso protagonista di un battibecco con la conduttrice, in cui ha definito senza mezzi termini le sue trasmissioni come "trash e poco eleganti". Non prima, però, di averla "sedotta" con una richiesta hot.

La proposta indecente di Sgarbi alla D'Urso

L'ospitata è infatti iniziata con il chiarimento della D'Urso, che ha smentito alcune indiscrezioni di Striscia la Notizia che parlavano di un presunto flirt tra lei e Sgarbi: "Vogliamo spiegare che tra di noi non c'è nulla?". Lui ha replicato con una "proposta indecente: "Visto che oggi le ragazze si concedono presto e non esiste più la possibilità di "ius primae noctis", io rivendico su di te lo "ius ultimae noctis". Barbara, visto che sai sollevare gli istinti più bassi, quando avrai deciso di rinunciare a ogni rapporto sessuale con il tuo fidanzato, ti chiedo di fare l'ultimo botto con me. Direi verso i tuoi 72 anni, perché penso che oltre i 75 avrai una certa fragilità. Io non posso andare oltre gli 80". Barbarella ha accettato: "Va bene, ma a 72 anni è troppo presto, a quell'età io sarò ancora una gnocca pazzesca. E prima devo fare tutto quello che devo con un fidanzato, che non ho ancora trovato".

Sgarbi accusa la D'Urso di trash, lei risponde per le rime

Più avanti, la conduttrice è apparsa leggermente piccata quando Sgarbi ha definito poco elegante Pomeriggio 5 e in generale la tv della D'Urso. Lui però non ha fatto marcia indietro e ha ribadito: "Sei un capolavoro del trash. Lo siete tu e Maria De Filippi con Uomini e Donne, che è una trasmissione persino peggiore della tua". Ed ecco la risposta della presentatrice in pieno "Carmelita – style":

Siamo fatti l'uno per l'altra. Tu facendo finta di fare il cretino in tv, mandi messaggi, parli di arte e sei il top. Io, facendo finta di fare una trasmissione trash, ammollo le mie battaglie: contro la violenza sulle donne, i diritti civili, contro l'omofobia, contro i pedofili.

La frecciatina sui guadagni

La schermaglia è proseguita, con toni ironici ma non troppo: "Vero che io facendo trash propongo l'arte", ha continuato Sgarbi, "Però tu i questo momento guadagni dieci volte quello che guadagno io, e questo vuol dire che non lo fai soltanto "per la patria", ma perché è il tuo lavoro". "Questo è il tuo punto di vista", ha risposto la D'Urso, "Per me è una passione, vivo qua dentro dalla mattina alla sera". E ancora, un nuovo botta e risposta: "Anche io vivo del mio lavoro, ma lo faccio a prezzi più contenuti. Sono sicuro che tu guadagni più di me"; "Non è così, credimi". Guadagnai della D'Urso a parte, insomma, ha ragione Antonio Ricci: Sgarbi e Barbarella sono davvero due anime gemelle.